in ,

FCA conferma gli investimenti per il polo torinese, partita la produzione della Ghibli ibrida

A giugno il via alla produzione della Fiat 500 BEV, da luglio i restyling di Quattroporte e Levante

Dopo il comunicato ufficiale diffuso da Maserati sul finire della scorsa settimana, arriva in queste ore un ulteriore conferma in merito agli investimenti previsti dal “Piano Italia” per gli stabilimenti torinesi di FCA, ovvero i siti di Mirafiori e Grugliasco. Il gruppo FCA, infatti, ha appena annunciato tutti i dettagli del nuovo piano di sviluppo per il suo polo industriale torinese che diventerà il punto di riferimento del programma di elettrificazione della gamma.

Dall’installazione di un enorme sistema di pannelli fotovoltaici alla creazione di una rete di coloninne di ricarica passando per l’avvio della produzione dei nuovi progetti, il piano di investimento per il polo torinese del gruppo FCA è davvero molto ambizioso ed include una lunga serie di novità. Ecco tutti i dettagli:

Partita la produzione della Ghibli ibrida, in estate arrivano i restyling di Levante e Quattroporte

Tra le principali novità del piano di investimenti per il polo torinese c’è l‘elettrificazione della gamma Maserati. Il gruppo ha comunicato, in via ufficiale, che la produzione della Maserati Ghibli ibrida, la principale novità del restyling dell’entry level del Tridente, è già partita nello stabilimento di Grugliasco.

La nuova versione elettrificata della Ghibli non sarà presentata al Salone di Pechino, che è stato appena cancellato per via della diffusione del Coronavirus, ma dovrebbe ugualmente debuttare in via ufficiale nel corso dei prossimi mesi garantendosi il ruolo di prima Maserati elettrificata ad arrivare sul mercato e di primo modello del nuovo piano industriale del Tridente, che prevede 10 novità entro il 2023.

FCA ha confermato che, attualmente, sono in corso i lavori per il restyling di Quattroporte e Levante. I due modelli, prodotti rispettivamente a Grugliasco e a Mirafiori, potranno contare su di un’inedita variante ibrida. Al momento, la produzione delle nuove Quattroporte e Levante è fissata per il prossimo mese di luglio con un lancio commerciale che dovrebbe avvenire entro l’anno in corso.

Le altre novità per Mirafiori: 500 BEV, GranTurismo e GranCabrio

FCA ha confermato l’avvio di diversi progetti per lo stabilimento di Mirafiori a partire dalla nuova Fiat 500 BEV (nota anche come 500 Elettrica). Al momento, le prime vetture pre-serie sono in fase di test e l’avvio effettivo della produzione della nuova city car a zero emissioni del marchio italiano è previsto per il prossimo mese di giugno. Ricordiamo che la 500 BEV debutterà il prossimo 3 marzo in occasione del Salone di Ginevra 2020.

Confermata anche la produzione delle nuove generazioni di Maserati GranTurismo e GranCabrio. Le due nuove supercar del Tridente saranno i primi modelli del marchio a poter contare su motorizzazioni full-electric. Ricordiamo che la GranTurismo arriverà nel 2021 mentre la GranCabrio sarà pronta nel corso del 2022. Entrambe le vetture saranno prodotte a Mirafiori.

Da notare, inoltre, che FCA ha confermato gli investimenti per l’aumento della produzione presso Mirafiori Trasmissioni Plant. L’obiettivo è raggiungere una capacità produttiva di 350 mila cambi a 6 marce all’anno nel corso del prossimo futuro. Sono, inoltre, stati avviati gli investimenti per la costruzione del Mirafiori Battery Hub, il primo stabilimento di assemblaggio per produrre i moduli batterie destinati a tutte le Maserati elettriche.

Piena occupazione nel 2022

FCA ha sottolineato che l’investimento per il Polo produttivo di Torino ammonta a circa 2 miliardi di Euro. Il gruppo ha anche confermato che il target della piena occupazione è fissato per il 2022, anno in cui saranno disponibili tutti i nuovi modelli previsti dal piano industriale. L’azienda, inoltre, prevede di assumere circa un centinaio di nuove risorse con profili specialisti nel corso del prossimo futuro.

Pietro Gorlier , COO della Regione EMEA per FCA, ha così commentato l’annuncio: “I nuovi progetti nell’area della sostenibilità che sono stati annunciati oggi e i traguardi operativi fino ad ora raggiunti sono la dimostrazione che FCA continua a rafforzare le proprie fondamenta grazie al contributo delle persone che ci lavorano e alle sue eccellenze. Attraverso il lancio dei nuovi prodotti e a questi innovativi progetti per l’elettrificazione, il 2020 sarà un anno estremamente importante per il futuro del Gruppo”

Le altre novità per il polo torinese

FCA ha confermato l’avvio di un progetto molto ambizioso per la creazione di un sistema di produzione di energia fotovoltaica che prevede l’installazione di Solar Power Production Units a Mirafiori. Si tratta di pannelli fotovoltaici che andranno a coprire circa 120 mila metri quadrati sui tetti degli edifici e circa 30 mila metri quadrati a copertura di parcheggi.

Il nuovo impianto sarà in grado di produrre circa 15 MW di elettricità all’anno contribuendo alla riduzione delle emissioni per 5 mila tonnellate di CO2 all’anno. I partner del progetto sono Edison, per i tetti, e Engie, per i parcheggi. Il gruppo prevede di installare anche 850 colonnine di ricarica nell’intero polo di Torino col circa 750 punti di ricarica che saranno messi a disposizione ai parcheggi dei dipendenti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento