in

Fiat 500 e Panda svelate ufficialmente le nuove versioni Hybrid

Il nuovo 1.0 con tecnologia mild hybrid debutta sulle city car del marchio Fiat

Anche Fiat si lancia nel mercato delle auto ibride presentando oggi, in via ufficiale, le nuove Fiat 500 Hybrid e Fiat Panda Hybrid, le attese versioni mild hybrid delle due city car del marchio italiano che, da anni, dominano il segmento A in Europa e che finalmente ricevono un importante aggiornamento con l’atteso debutto dell’elettrificazione.

Gli ordini delle nuove versioni Hybrid di 500 e Panda prenderanno il via a partire dal prossimo 10 gennaio con i clienti che potranno optare per la nuova Hybrid Launch Edition, serie speciale disponibile per entrambi i modelli. Il debutto in concessionari delle nuove 500 e Panda Hybrid è, invece, atteso per il mese di febbraio ma le prime consegne delle Hybrid Launch Edition sono fissate per fine mese.

In attesa di maggiori informazioni in merito al listino ed alle promozioni disponibili al lancio per i due modelli, Fiat ha confermato che la gamma ibrida partirà da 10.900 Euro. Ricordiamo che, in futuro, FCA lancerà anche la nuova Lancia Ypsilon Hybrid, variante mild hybrid della Ypsilon che riprenderà lo stesso propulsore mild hybrid utilizzato su 500 e Panda.

Le nuove versioni mild hybrid delle city car di casa Fiat sono il primo (piccolo) passo del “Piano Italia”, il piano industriale di FCA per gli stabilimenti italiani che prevede una lunga serie di novità in arrivo nel corso del 2020 ed un completo programma di elettrificazione per tutta la gamma del gruppo.

500 e Panda Hybrid: sotto al cofano c’è il nuovo tre cilindri 1.0 da 70 CV

Alla base delle due nuove Hybrid di casa Fiat c’è il nuovo motore tre cilindri 1.0 FireFly in grado di erogare una potenza di 70 CV. Il motore è collegato ad un motore elettrico BSG (Belt Integrated Starter Generator) a 12 V ed ad una batteria al litio. Fiat ha confermato che, rispetto al propulsore 1.2 Fire da 69 CV, il nuovo motore muld hybrid permette di ridurre le emissioni di CO2 di circa il 20% con punte del 30% per la Panda Cross.

Fiat Mild Hybrid

L’adozione dei nuovi motori mild hybrid permette così di contenere le emissioni senza rinunce in termini di prestazioni e comfort. Da notare che le nuove Fiat 500 Hybrid e Fiat Panda Hybrid potranno sfruttare i vantaggi dell’omologazione come veicolo ibrido, rispettando anche la normativa Euro 6D Final, che permettono di ottenere agevolazioni, che variano in base alle norme locali, come accesso ai centri urbani, riduzione dei costi di parcheggio oppure svariate agevolazioni di natura fiscale.

Il nuovo motore mild hybrid che debutta oggi nella gamma Fiat prevede una configurazione da 1 litro a 3 cilindri e può erogare una potenza massima di 70 CV, disponibile a 6.000 giri al minuto, ed una coppia motrice massima di 92 Nm, disponibile a 3.500 giri al minuto. Il motore è abbinato ad una  trasmissione manuale a 6 marce C514.

Il sistema BSG è installato direttamente sul motore e permette di recuperare energia in fase di frenata ed in fase di decelerazione. Tale energia viene immagazzinata in una batteria al litio da 11 Ah di capacità e verrà utilizzata per riavviare il motore  termico, ad esempio dopo uno stop in marcia, e per supportarlo in fase di accelerazione.

Sfruttando la tecnologia mild hybrid, il motore termico potrà spegnersi anche in marcia, al di sotto dei 30 km/h, avviando la modalità di “coasting”, con la batteria che potrà alimentare tutti i servizi garantendo al guidatore il pieno controllo della vettura.

Fiat 500 Hybrid Launch Edition 

Fiat Panda Hybrid Launch Edition