in

Fiat 500X: la versione mild hybrid in arrivo nel primo semestre del 2020

Si riducono le possibilità di vedere una versione plug-in hybrid del crossover

Il 2020 sarà l’anno dell’elettrificazione per la gamma FCA. In cantiere, infatti, ci sono un gran numero di progetti che, già nel corso dei primi mesi del prossimo anno, dovrebbero essere pronti al debutto commerciale. Per quanto riguarda il marchio Fiat, ad esempio, sembra essere tutto pronto per il lancio della Fiat 500 mild hybrid con motore 1.0 da 70 CV che sarà seguita a breve distanza dalla Panda mild hybrid (in arrivo c’è anche la versione elettrificata della Lancia Ypsilon).

Tra i modelli in attesa di conoscere le novità in arrivo in futuro c’è la Fiat 500X. Il crossover compatto prodotto nello stabilimento di Melfi, infatti, è da tempo al centro di rumors in merito alla realizzazione di una possibile variante plug-in hybrid che, nonostante le indiscrezioni degli ultimi giorni, sembra essere stata definitivamente accantonata come possibilità.

Ricordiamo che la Fiat 500X viene prodotta partendo dalla stessa piattaforma della Jeep Renegade, modello che nel corso della primavera del 2020 arriverà in concessionaria con un’inedita variante plug-in hybrid basata su di un motore 1.3 turbo benzina abbinato ad un motore elettrico, per una potenza complessiva di 190 CV, ed ad una batteria in grado di garantire un’autonomia di circa 50 chilometri in modalità a zero emissioni.

Derivare una 500X plug-in hybrid dalla nuova versione ibrida della Renegade sarebbe un progetto abbastanza economico e di facile realizzazione per FCA. Secondo le ultime indiscrezioni, in ogni caso, il gruppo avrebbe scelto di non avviare la realizzazione della versione PHEV della 500X, preferendo puntare su di una soluzione mild hybrid.

Fiat 500X: le motorizzazioni mild hybrid arriveranno nel primo semestre del 2020

Lo scenario più probabile, al momento, prevede per la Fiat 500X il debutto di una versione mild hybrid a 48 V basata sul motore tre cilindri 1.0 turbo da 120 CV oppure sul più potente quattro cilindri 1.3 turbo da 150 CV, i due motori che attualmente compongono la gamma benzina del crossover compatto che, ricordiamo, ha ricevuto l’ultimo aggiornamento lo scorso mese di settembre in occasione del lancio della 500X Sport, l’allestimento top di gamma che nei mesi antecedenti al lancio era stato indicato erroneamente come la nuova versione ibrida del crossover.

Il lancio delle versioni mild hybrid della Fiat 500X potrebbe essere completato nel corso del primo semestre del 2020. La nuova gamma della 500X potrebbe, infatti, debuttare al Salone dell’auto di Ginevra (dove è in programma il debutto della 500 Elettrica) per poi arrivare sul mercato nei mesi successivi registrando un ulteriore passo in avanti per il processo di elettrificazione di Fiat. Il marchio italiano, come sottolineato in apertura, inizierà questo ambizioso programma di elettrificazione con il lancio delle versioni midl hybrid delle sue city car ad inizio anno.

Il progetto di una versione plug-in hybrid della Fiat 500X, sino a che l’azienda non ne annuncerà la cancellazione definitiva, continuerà a restare un’ipotesi concreta anche grazie alla semplice conversione che potrebbe essere realizzata partendo dalla Renegade PHEV in arrivo in primavera. Ricordiamo che Fiat potrebbe aver deciso di non realizzare la 500X plug-in hybrid a causa dell’incremento del prezzo di vendita che, secondo le stime dell’azienda, risulterebbe troppo alto per poter garantire buoni volumi di vendita.

Ulteriori dettagli in merito al futuro della 500X arriveranno, senza dubbio, nel corso delle prossime settimane. Continuate a seguirci per saperne di più.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento