in

Alcol alla guida: nel 2018 sono morte oltre 2600 persone in Europa

L’Italia è fra le nazioni EU a non prevedere il valore zero

Alcol alla guida decessi 2018
alcol

Un ultimo rapporto sull’alcol alla guida in Europa rivela il numero di vittime avvenuti nel 2018 causate dagli incidenti stradali. Durante tutto l’anno scorso, l’alcol ha ucciso oltre 2600 persone nell’Unione Europea.

Tale rivelazione è stata fatta nel rapporto pubblicato dall’European Transport Safety Council (ETSC). Questo esorta l’UE ad adottare un limite comune di tolleranza pari a zero in quanto soltanto sette Stati membri su 28 prevedono i valori 0,1-0,2 g/litro di alcol.

Alcol alla guida decessi 2018
Alcol alla guida, soltanto 7 nazioni europee prevedono la tolleranza zero

Alcol alla guida: l’ETSC esorta l’Unione Europea a portare la tolleranza a zero

Secondo quanto dichiarato dall’ETSC, la tolleranza zero per l’alcol alla guida potrebbe permettere il salvataggio di 5000 persone all’anno soltanto in Europa.

In merito a ciò, Ellen Townsend – Policy Director dell’European Transport Safety Council – ha detto: “Sono quasi 70 anni da quando sono state pubblicate le prime prove scientifiche sul legame tra la guida in stato di ebbrezza e la morte su strada. È impossibile accettare che migliaia di famiglie vengano ancora distrutte ogni anno nell’UE da questo“.

Alcol alla guida decessi 2018

Come detto poco fa, soltanto sette nazioni su 28 dell’UE dispongono di un limite di alcol alla guida (BAC) pari a 0,1-0,2 g/litro per permettere l’assunzione di medicinali e/o bevande con contenuto bassissimo di alcol. I restanti 19 paesi (inclusa l’Italia) prevedono un limite di 0,5 g/litro.

Da notare che la Lituania propone un limite di alcol alla guida di 0,4 g/litro mentre il Regno Unito si classifica con il più alto valore presente nell’Unione Europea. Fortunatamente, la tolleranza zero è disponibile nella maggior parte delle nazioni europee per i neopatentati e gli autisti.

Se si continuerà in questo modo, però, non si potrà raggiungere la Vision Zero, ossia zero vittime stradali entro il 2050. Ad oggi, soltanto Danimarca, Svezia, Finlandia, Francia, Belgio e Austria mettono a disposizione dei programmi di recupero mentre 13 paesi europei hanno registrato una rapida riduzione delle morti legate all’alcol alla guida. Al contrario, Ungheria, Slovacchia, Belgio, Estonia, Regno Unito, Cipro e Svezia sono più lente nel ridurre i decessi per alcol.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento