in

Vettel ritiene che gli ordini dei team dipendono dalla situazione

Sebastian Vettel ritiene che il rispetto o meno degli ordini di squadra dipenda dalla singola situazione

Vettel

Sebastian Vettel è stato coinvolto in diversi ordini di squadra in questa stagione con il suo compagno di squadra Charles Leclerc mentre i due combattono per ottenere lo scettro di miglior pilota della Ferrari. Il team ritiene che ne trarranno beneficio se saranno in grado di controllare i piloti, cosa non sempre accaduto quest’anno. Un esempio di ciò è rappresentato dal Gran Premio di Russia quando Vettel ha superato il compagno di squadra all’inizio della gara ma si è rifiutato di restituire il posto, il che significa che ha ignorato un accordo pre-gara.

Sebastian Vettel ritiene che il rispetto o meno degli ordini di squadra dipenda dalla singola situazione

” All’interno dell’auto, a volte è difficile sapere tutto, perché non puoi vedere tutto “, ha detto Sebastian Vettel ai microfono di Motorsport.com. ” Quindi dipende davvero dalla situazione. E non credo che tu possa stereotipare, dire ‘aveva ragione, aveva torto’,” ha concluso il pilota tedesco della Ferrari. Ricordiamo che in questo momento a due Gran Premi dalla conclusione del campionato di Formula 1 del 2019, Charles Leclerc ha un vantaggio di 19 punti rispetto al suo compagno di squadra in classifica generale. Il giovane pilota monegasco però sarà penalizzato di 10 posizioni in griglia nel Gran Premio del Brasile che si correrà nel prossimo week end.

Il tedesco proverà a superare il compagno di squadra in classifica approfittando della sua penalizzazione

Questo a causa del fatto che la sua monoposto dovrà montare un nuovo motore, il quarto della stagione, violando così i regolamenti. Sebastian Vettel dunque proverà ad approfittarne per tornare ad essere il pilota della Ferrari più avanti in classifica. Vedremo dunque se il quattro volte campione del mondo riuscirà a regalare ai suoi tifosi una bella prestazione in Brasile.

Ti potrebbe interessare: Mantenere insieme Vettel e Leclerc “può solo fare bene alla Ferrari” secondo Fittipaldi