in

Mantenere insieme Vettel e Leclerc “può solo fare bene alla Ferrari” secondo Fittipaldi

Emerson Fittipaldi vede aspetti positivi nella rivalità tra Vettel e Leclerc alla Ferrari

Sebastian Vettel e Charles Leclerc

La leggenda della F1 Emerson Fittipaldi pensa che la rivalità tra i piloti Ferrari Sebastian Vettel e Charles Leclerc possa “essere solo buona” per la squadra italiana. L’ex campione del mondo brasiliano spiega che la competizione tra la coppia aumenta il livello generale all’interno della squadra. Vettel e Leclerc sono stati in competizione tra loro per il posto di numero uno alla Ferrari finora in questa stagione, anche se Leclerc ha superato Vettel sia in termini di punti che nelle posizioni in qualifica.

Emerson Fittipaldi vede aspetti positivi nella rivalità tra Vettel e Leclerc alla Ferrari

Tuttavia, soprattutto dopo la pausa estiva, le tensioni sono state evidenti all’interno del box Ferrari, con molte discussioni tra i due piloti emerse durante il Gran Premio. A Singapore e in Russia il mancato rispetto di un accordo da parte di Vettel non hanno permesso al Monegasco di ottenere la vittoria.  Fittipaldi, due volte campione di Formula 1 negli anni ’70 con Lotus e McLaren, vede lo stesso aspetti positivi in ​​questa rivalità tra Vettel e Leclerc. 

La rivalità tra i due piloti ha contribuito a migliorare la Ferrari secondo Fittipaldi

“Seb è ancora veloce e Charles ha talento”, il 72enne ha iniziato a spiegare alla Gazzetta dello Sport. “La loro convivenza può solo essere positiva per il team del cavallino rampante, perché aumenta il livello della squadra, spingendosi a vicenda e suggerendo cambiamenti alla macchina, osservando ciò che fa l’altro. Penso che la Ferrari sia migliorata durante la stagione per questo. E io vedo la Ferrari molto forte nel 2020. Se mantengono lo stesso vantaggio del motore, penso che sarà difficile per Mercedes batterli nel 2020.”

Quando gli è stato chiesto di confrontare il modo in cui la Ferrari gestisce i propri piloti rispetto alla Mercedes, Fittipaldi ha preferito il modo in cui le frecce d’argento si occupano della loro attività, confrontandola con i suoi giorni di guida. “Personalmente trovo molto positivo il modo in cui gestisce il suo team Toto Wolff, che lascia i suoi piloti liberi di combattere, tranne quando arrivi a un certo punto del campionato e devi aiutare il pilota che è in testa alla classifica. La stessa cosa è successa a me alla Lotus: Colin Chapman, il fondatore e capo di Lotus ci ha lasciato combattere .”

Ti potrebbe interessare: Ferrari: Vettel è ancora il favorito per il titolo secondo Emerson Fittipaldi