in

Benzinai: previsto sciopero il 6-7 novembre

Non si sa ancora se lo stop riguarderà anche il self-service

Sciopero benzinai

Dopo lo sciopero delle autostrade annunciato dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica per domenica 13 e lunedì 14 ottobre, anche i benzinai hanno deciso di annunciarne uno. In particolare, sono previsti due giorni di stop mercoledì 6 e giovedì 7 novembre.

Nella nota rilasciata dalle associazioni Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, è possibile leggere che tale sciopero ha l’obiettivo di andare “contro l’illegalità figlia delle liberalizzazioni selvagge e il mancato intervento di compagnie, organizzazioni e governo per riformare il settore“.

Sciopero benzinai
Sciopero benzinai, le associazioni lamentano la mancanza di riforme per il settore

Sciopero benzinai: le associazioni di categoria annunciano uno stop di due giorni previsto per il mese prossimo

In caso di conferma, il 6 e il 7 novembre gli automobilisti non potranno rifornire di carburante i propri veicoli sia sulle strade ordinarie che sulle autostrade. Tuttavia, la nota non specifica se il fermo di due giorni riguarderà anche il self-service. Oltre allo sciopero, è probabile che si terrà una protesta forse sotto il Parlamento.

Infatti, nel comunicato rilasciato da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, si legge: “Secondo stime accreditate, quanto prudenti il fenomeno dilagante dell’illegalità nella distribuzione dei carburanti, interessando una quota che si aggira intorno al 15% di prodotti ‘clandestini’ sul totale dei 30 miliardi di litri erogati, vale numerosi miliardi di euro ogni anno“.

Nel caso in cui lo stop di due giorni venisse confermato, vi consigliamo di fare rifornimento qualche giorno prima in modo da evitare spiacevoli inconvenienti.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento