in

“Incredibile che Leclerc abbia ricevuto solo dieci secondi di penalità per quel danno”

Peter Windsor critica i commissari di gara che avrebbero dovuto punire più severamente Leclerc

Charles Leclerc Ferrari

La Ferrari aveva iniziato nel migliore dei modi la sua domenica del Gran Premio del Giappone. Con Sebastian Vettel in P1 e Charles Leclerc in P2 la scuderia italiana sembrava pronta ad essere protagonista di una prestazione dominante nel Gran Premio. Ma ciò alla fine non si è verificato visto che Vettel è arrivato secondo mentre Leclerc addirittura settimo.

La gara della Ferrari era già finita alla prima curva. Leclerc ha gettato via le sue possibilità nel duello con Verstappen e anche Vettel ha sprecato la sua posizione di partenza ideale perché è partito prima che le luci si spegnessero. Il tedesco ha poi concluso il suo Gp alla P2  ma non si è mai più avvicinato a Valtteri Bottas. “La Ferrari va via dal Giappone di nuovo con la sensazione che avrebbero dovuto vincere questa gara. Il fatto che Vettel abbia commesso un errore alla partenza è costato caro alla Ferrari, che aveva una buona possibilità di vincere “, afferma Peter Windsor nel suo video.

Laddove Vettel è stato in grado di continuare, Leclerc ha subito danni dopo la sua collisione con Verstappen, ma la squadra non lo ha portato dentro. “È un cattivo esempio dare solo dieci secondi di punizione per questo. Non avrebbe mai dovuto guidare con la sua auto in quelle condizioni e i commissari non avrebbero dovuto dire alla Ferrari di decidere da sola. Si tratta di sicurezza “, ha concluso Windsor. 

Ti potrebbe interessare: Leclerc risponde alle critiche dei fan sull’incidente del GP giapponese

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento