in

Continental presenta un prototipo di pneumatico che si gonfia da solo

Continental C.A.R.E.

Continental ha presentato nelle scorse ore un progetto davvero interessante che riguarda un prototipo di pneumatico ricco di tecnologia. Fra le tantissime funzionalità proposte, questo prodotto è in grado di gonfiarsi autonomamente mentre l’auto si muove.

Lo speciale pneumatico in questione si chiama C.A.R.E. (Connected, Autonomous, Reliable, ElectrifiedConnesso, Autonomo, Affidabile, Elettrificato) ed è dotato di sensori a 360° capaci di valutare continuamente diversi dati riguardanti la profondità del battistrada, la pressione, i possibili danni e la temperatura.

Continental C.A.R.E.
Continental C.A.R.E., il prototipo di pneumatico dispone di una serie di sensori a 360°

Continental: C.A.R.E. è il nome di uno speciale pneumatico capace di gonfiarsi in autonomia

Tutte queste informazioni vengono trasmesse presso il centro ContiConnect Live da dove è possibile intervenire da remoto sulle condizioni dello pneumatico. Secondo quanto dichiarato da Continental, la speciale gomma C.A.R.E. dispone di una tecnologia chiamata PressureProof, montata all’interno del cerchione.

Questa si basa su due pompe che raccolgono la forza centrifuga creata dalla rotazione dello pneumatico per generare aria compressa durante l’accelerazione della vettura. L’aria viene poi immessa all’interno della gomma in modo da garantire sempre la giusta pressione. In questo modo, spiega Continental, si hanno dei vantaggi sia in termini di efficienza che nelle emissioni.

Se ciò non bastasse, la tecnologia PressureProof è capace di immagazzinare l’aria compressa in eccesso all’interno di un piccolo serbatoio e utilizzarla in caso di bisogno. La brutta notizia è che il produttore tedesco non ha ancora annunciato se e quando una tecnologia simile entrerà in produzione per i suoi pneumatici. Tuttavia, possiamo supporre l’utilizzo esclusivamente in taxi robotizzati e veicoli a guida autonoma.