in

Dodge Charger SRT Hellcat Widebody: SpeedKore prepara una one-off biturbo

Dodge Charger SRT Hellcat Widebody SpeedKore teaser

La prossima edizione del SEMA Show è a meno di due mesi di distanza e SpeedKore utilizzerà l’evento per presentare al pubblico una speciale one-off della Dodge Charger SRT Hellcat Widebody. Anche se l’azienda di tuning non ha rivelato i dettagli nello specifico, ha confermato che l’auto sarà dotata di una serie di componenti in fibra di carbonio.

A giudicare dal teaser pubblicato nelle scorse ore (lo trovate su), però, sembra che l’intera parte anteriore sarà costruita in fibra di carbonio. Sempre dall’immagine possiamo vedere dei nuovi pneumatici e dei nuovi cerchi e un sistema di scarico frontale.

Dodge Challenger SRT Demon SpeedKore
Dodge Challenger SRT Demon by SpeedKore

Dodge Charger SRT Hellcat Widebody: al prossimo SEMA Show verrà lanciato un esemplare unico nel suo genere

MagnaFlow ha affermato che la speciale Dodge Charger SRT Hellcat Widebody sarà per l’uso in pista e inoltre disporrà di uno scarico della serie Competition per la guida a destra. Naturalmente, l’aspetto più interessante di questa one-off sarà il suo motore.

SpeedKore afferma di aver sostituito l’originale Hemi V8 da 6.2 litri sovralimentato (che produce 717 CV e 881 nm di coppia massima) con un propulsore basato su quello dell’iconica Demon a cui sono stati aggiunti due turbocompressori.

Dodge Challenger SRT Demon SpeedKore

Purtroppo non abbiamo informazioni specifiche sulle prestazioni ma possiamo dirvi che il tuner ha realizzato in passato una Charger SRT Demon biturbo che eroga una potenza di 1219 CV. Non è ancora chiaro se anche questa speciale Dodge Charger SRT Hellcat Widebody sarà così potente ma dovrebbe essere più facile ottenere il massimo dal powertrain in quanto la vettura disporrà di un sistema di trazione integrale.

Per quanto riguarda l’accelerazione e la velocità massima, purtroppo non abbiamo dettagli in merito. Possiamo dirvi, però, che la versione standard della berlina muscolosa è capace di scattare da 0 a 96 km/h in 3,6 secondi e di raggiungere una velocità massima di 315 km/h. Durante la presentazione di giugno, la casa automobilistica americana ha affermato che era “la berlina più potente e veloce – prodotta in serie – al mondo“.