in

Lombardia: la regione propone degli incentivi per rottamare le auto inquinanti

Lombardia incentivi auto inquinanti

Le regioni italiane continuano a lottare contro l’inquinamento ambientale attuando diverse iniziative volte a ridurre l’anidride carbonica. Le ultime misure per la difesa della qualità dell’aria arrivano dalla Lombardia. In particolare, la regione promuove l’uscita dal parco circolante dei veicoli più inquinanti destinati al trasporto di persone in favore di mezzi a zero emissioni oppure a basso impatto.

La regione Lombardia punta ad incentivare la rottamazione dei veicoli a benzina fino all’Euro 2 e diesel fino all’Euro 5 con conseguente acquisto di una nuova vettura oppure usata a basse emissioni, anche sotto forma di leasing.

Lombardia incentivi auto inquinanti
Lombardia, gli incentivi riguardano i veicoli a benzina fino all’Euro 2 e diesel fino all’Euro 5

Lombardia: la regione stanzia 26,5 milioni di euro per rinnovare il parco circolante

Attraverso le delibere approvate dalla giunta regionale n. 2089 del 31/07/2019, n. 2090 del 31/07/2019 e n. 2157 del 23/09/2019, la Lombardia ha stanziato 26,5 milioni di euro per il periodo 2019-2020. Di questa somma, 8,5 milioni sono destinati alle imprese e 18 milioni ai cittadini attraverso i bandi Rinnova Autovetture e Rinnova Veicoli.

Il primo bando riporta la sostituzione di auto appartenenti ai residenti in Lombardia che non presentano alcun tassa automobilistica arretrata da pagare. Il Bando Rinnova Autovetture è stato pubblicato il 7 ottobre sul sito Web della regione Lombardia nell’apposita area dedicata e la domanda può essere presentata dalle 10:00 del 15 ottobre 2019 fino al 30 settembre 2020. Il contributo viene calcolato in base all’apporto di emissioni, quindi i veicoli che producono meno sostanze inquinanti vengono premiati.

Lombardia incentivi auto inquinanti

Nel caso del Bando Rinnova Veicoli, questo si rivolge a micro, piccole e medie aziende con sede operativa in Lombardia che radiano per demolizione o per esportazione all’estero un veicolo a benzina fino all’Euro 2 o diesel fino all’Euro 5 e acquistano, anche per il trasporto di merci in conto proprio o in conto terzi oppure nella forma del leasing finanziario, un veicolo di categoria M1, M2, M3, N1, N2 o N3 il quale riesce a garantire delle emissioni inquinanti basse.

Il nuovo bando verrà pubblicato domani mentre le domande potranno essere presentate a partire dalle 10:00 del 16 ottobre 2019 fino al 30 settembre 2020.