in

Diesel continuerà ad esistere per i prossimi 20 anni, secondo Di Silvestre

Motori diesel

Massimiliano Di Silvestre, presidente di BMW Italia, ha rilasciato nelle scorse ore alcune importanti dichiarazioni che riguardano il futuro delle auto elettriche, a benzina e diesel.

Durante un’intervista con Ansa al Salone di Francoforte 2019, il dirigente ha detto: “Riteniamo che la tecnologia dei motori diesel ci accompagnerà per i prossimi 20 anni. Quella dei motori benzina, invece, per i prossimi 30 anni”.

Massimiliano Di Silvestre BMW
Massimiliano Di Silvestre, presidente di BMW Italia

Diesel: il combustibile continuerà ad esistere assieme alla benzina secondo il presidente di BMW Italia

Tale affermazione, però, non significa che il marchio tedesco non stia lavorando attivamente nel campo dell’elettrico. In merito a ciò, infatti, Di Silvestre ha dichiarato: “Entro la fine di quest’anno avremo oltre mezzo milione di veicoli a emissioni zero in circolazione. Nel 2023, con ben due anni di anticipo, raggiungeremo l’obiettivo di avere 25 modelli elettrificati. Di questi 25, più della metà saranno completamente elettrici”.

Nei prossimi due anni, BMW prevede di portare sul mercato 5 vetture completamente elettriche: i3, i4, Mini elettrica, iX3 e iNext. Il presidente del ramo italiano della casa automobilistica tedesca ha detto che, secondo lui, le vendite della auto elettriche raddoppieranno entro i prossimi due anni. Nonostante ciò, i veicoli diesel e a benzina non lasceranno il mercato.

In merito a ciò, Massimiliano Di Silvestre ha riportato: “Tutti gli studi sono concordi nel ritenere che la percentuale di elettrificazione delle motorizzazioni al 2025 sarà al massimo del 30%. Risulta quindi evidente come la maggior parte delle vetture in vendita a quella data sarà ancora equipaggiata da motorizzazioni convenzionali”.

Questo non è solo il pensiero di BMW ma di molte altre case automobilistiche (come Mercedes) che continueranno a puntare sui carburanti tradizionali per alimentare i loro futuri modelli.