in

Jeep Gladiator: richiamo per un problema all’albero di trasmissione

L’intervento prevede la sostituzione completa dell’albero di trasmissione senza alcun costo

Jeep Gladiator

Anche se il Jeep Gladiator sta arrivando ancora nei concessionari non è di certo immune dai richiami.

Fiat Chrysler Automobiles e la Nation Highway Traffic Safety Administration (NHTSA – un’agenzia governativa statunitense che ha la missione di salvare vite, prevenire infortuni in seguito ad incidenti e ridurre il numero di incidenti imputabili ai veicoli) hanno emesso un richiamo per 3427 esemplari del nuovo pick-up del brand americano per un albero di trasmissione lubrificato in modo non adeguato.

Jeep Gladiator
Jeep Gladiator laterale

Jeep Gladiator: circa 3500 esemplari presentano problemi all’albero di trasmissione

Questo potrebbe portare al surriscaldamento e al blocco o alla rottura del giunto omocinetico dell’albero. Le unità coinvolte sono quelle costruite tra il 15 dicembre 2018 e il 25 giugno 2019. Secondo la nota pubblicata da Fiat Chrysler Automobiles, il giunto omocinetico, presente all’interno dell’albero di trasmissione posteriore, potrebbe essere stato assemblato senza usare del grasso.

L’assenza di quest’ultimo porterebbe a un guasto prematuro dell’albero. Fino ad ora, l’inchiesta ha rivelato che si tratta di un difetto causato dal fornitore delle parti dell’albero di trasmissione. Secondo la NHTSA, solo il 5% dei Jeep Gladiator interessati ha avuto problemi.

Nuovo Jeep Gladiator Wards 10 Best Interiors 2019
Jeep Gladiator posteriore

Tuttavia, FCA non vuole correre il rischio e quindi ha deciso di pubblicare il richiamo che prevede la sostituzione gratuita dell’intero albero di trasmissione senza che il cliente sostenga spese.

Fino ad ora, sono stati presentati 6 reclami ma per fortuna senza incidenti, danni e guasti dovuti a questo problema. Il gruppo automobilistico italo-americano guidato da Mike Manley inizierà a contattare i proprietari degli esemplari dei pick-up interessati a partire dal 18 ottobre 2019.