in

Alfa Romeo Tonale: il futuro del C-SUV potrebbe essere rivelato il 4 settembre

La prossima settimana ci sarà l’incontro tra sindacati e FCA ed il Tonale sarà il tema principale delle discussioni

Oltre ai restyling di Giulia e Stelvio, attesi per il 2020, l’unico modello su cui Alfa Romeo è, attualmente, al lavoro è la versione di serie dell’Alfa Romeo Tonale Concept, il prototipo di C-SUV presentato in anteprima assoluta lo scorso mese di marzo a margine dell’apertura del Salone dell’auto di Ginevra 2019. Oltre al Tonale, infatti, per ora tutti gli altri progetti sono ancora in una fase embrionale, in attesa di capire quali saranno le scelte del gruppo FCA per il marchio italiano. 

La versione di serie dell’Alfa Romeo Tonale è oramai un progetto chiaro e confermato dal gruppo FCA che, per il momento, non ha ancora diffuso informazioni precise in merito alle tempistiche di avvio della produzione. Il nuovo C-SUV sarà realizzato nello stabilimento di produzione di Pomigliano d’Arco su di una linea attualmente in fase di assemblaggio e partendo dalla piattaforma della Jeep Compass (che a breve sarà in produzione a Melfi). 

Il futuro dell’Alfa Romeo Tonale sarà molto più chiaro il prossimo 4 di settembre. Nelle scorse settimane, infatti, FCA ha chiesto una proroga della cassa integrazione straordinaria per lo stabilimento partenopeo (in scadenza proprio a settembre), un provvedimento necessario per continuare il processo di “riorganizzazione aziendale” del sito che necessita di importanti interventi di ammodernamento per iniziare la produzione di un modello di nuova generazione. 

Il prossimo 4 di settembre si svolgerà al Mise l’atteso incontro per il rinnovo della cassa integrazione per i 4.500 dipendenti di Pomigliano d’Arco. Nel corso di quest’incontro, il gruppo FCA confermerà in via ufficiale il futuro avvio della produzione dell’Alfa Romeo Tonale nello stabilimento della provincia di Napoli, un progetto che rientra tra i circa 5 miliardi di Euro di investimenti previsti dal “Piano Italia”, il piano industriale di FCA per gli stabilimenti del gruppo presenti nel nostro Paese. 

Michele De Palma, responsabile Automotive della Fiom, ha chiarito alcuni aspetti dell’incontro in programma la prossima settimana “Si tratta di cassa per riorganizzazione: per produrre il nuovo modello. Bisogna, infatti, fare una nuova linea perché quella della Panda non va bene. Il 4 chiederemo all’azienda il piano di investimenti per lo stabilimento, che serviranno a produrre il nuovo modello Alfa che da troppo tempo aspettiamo per la piena saturazione dell’impianto. Naturalmente bisognerà continuare anche a produrre la Panda”.

L’incontro del 4 settembre al Mise è considerato un segnale positivo. Secondo De Palma “Il fatto che si tratti di cigs per riorganizzazione significa che potrebbe essere in dirittura d’arrivo il Tonale” 

Alfa Romeo Tonale: sul mercato solo dal 2021?

La richiesta di proroga della cassa integrazione straordinaria per lo stabilimento di Pomigliano d’Arco è stata interpretata, nei mesi scorsi, come una sorta di conferma indiretta che il nuovo Alfa Romeo Tonale non sarà pronto per il 2020, come precedentemente lasciato intendere da diversi manager di FCA a margine del Salone dell’auto di Ginevra. 

Al momento, infatti, l’ipotesi più realistica per il Tonale vede un possibile debutto ufficiale sul mercato europeo soltanto per il 2021. Il nuovo C-SUV potrebbe essere presentato, nella sua variante “di serie”, sul finire del 2020 per poi arrivare in concessionaria nel corso dei primi mesi dell’anno successivo. 

Per informazioni più precise sulle tempistiche di completamento dei lavori di riorganizzazione di Pomigliano d’Arco e, più precisamente, dell’allestimento della nuova linea di produzione sarà necessario attendere il prossimo 4 di settembre. 

Alfa Romeo Tonale: il design del suv compatto
Tonale concept

Alfa Romeo Tonale: sì all’ibrido plug-in, no al diesel

In attesa di saperne di più sui tempi di realizzazione del nuovo Alfa Romeo Tonale, ricordiamo che, secondo le ultime indiscrezioni, il C-SUV di casa Alfa Romeo arriverà sul mercato in versione plug-in hybrid utilizzando una soluzione ibrida molto simile a quella che verrà proposta dalla nuova Jeep Compass ibrida in arrivo entro fine 2019. 

Il Tonale, inoltre, non dovrebbe avere motorizzazioni diesel in gamma (almeno queste sono le ultime voci sul progetto, FCA non ha ancora confermato nulla) ma potrebbe essere realizzato in una versione “base” dotata esclusivamente di motori benzina. Di certo, per saperne di più sul Tonale sarà necessario attendere i prossimi giorni. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.