in

Assicurazioni auto elettriche: in Italia si risparmia oltre il 40%

In Norvegia e Regno Unito costa molto di più assicurare una vettura elettrica

Assicurazione auto elettriche Italia

Uno dei fattori più importanti che si prende in considerazione durante l’acquisto di un’auto è il prezzo da pagare per l’assicurazione. Insideevs.it ha parlato con Lorraine Orrico di Reale Mutua Assicurazioni per capire un po’ la spesa necessaria per assicurare in Italia un’auto ibrida o completamente elettrica.

Tale compagnia assicurativa è stata fra le prime del nostro Paese a dedicare maggiore attenzione alle vetture elettriche, fin dal 2011. In merito a ciò, Orrico ha spiegato di aver creato un piano apposito per tali auto: “Questa tariffa è stata costruita anni fa e sono ancora molti i passi in avanti da fare. L’Italia è molto indietro rispetto al resto dell’Europa e sono poche le assicurazioni che stipulano una polizza per questo tipo di auto. Né ci sono abbastanza pacchetti ad hoc”.

Assicurazione auto elettriche Italia
Resta da capire se i prezzi resteranno vantaggiosi o subiranno un aumento

Auto elettriche: in Italia le assicurazioni costano di meno rispetto ad altri paesi

Egli continua dicendo: “Il costo di un’assicurazione per un’auto elettrica o ibrida in Italia è decisamente inferiore a quello delle corrispondenti versioni Diesel o benzina. Si parla del 30-40% in meno rispetto a una vettura ad alimentazione tradizionale, a volte anche di più”.

Lo sconto viene applicato maggiormente sulle auto elettriche di grandi dimensioni che consentono ai proprietari di pagare meno della metà rispetto ai modelli con motore termico. In merito a ciò, l’agente di Reale Mutua Assicurazioni ha dichiarato: “Le normative attualmente vigenti in Italia, unite alle valutazioni dell’ente assicurativo, permettono di stipulare polizze a prezzi più bassi”.

Assicurazione auto elettriche Italia

Oltre alle dimensioni, contano altri fattori come ad esempio l’assenza di grandi quantità di liquidi infiammabili a bordo, la maggiore età media dei proprietari e la destinazione dell’uso del veicolo. Questo perché l’auto elettrica viene usata solo per brevi spostamenti (principalmente in città) e quindi è meno soggetta a gravi incidenti.

Quanto detto da Lorraine Orrico vale, però, solo per l’Italia in quanto in altri paesi il mercato dei veicoli elettrici è molto più sviluppato. Ad esempio, in Norvegia e Regno Unito, assicurare un’auto full electric costa tanto, principalmente perché le EV spesso propongono una potenza maggiore rispetto ai modelli con propulsore a combustione.

A questo punto, bisogna capire se col passare del tempo anche il nostro mercato si adeguerà agli altri portando ad un aumento delle tariffe assicurative oppure si continueranno a proporre dei prezzi vantaggiosi.