in

Alfa Romeo Giulia Veloce di Pogea Racing: più potenza per la berlina italiana

Il 2.0 turbo benzina guadagna qualche CV in più

Dopo aver presentato una versione da 610 CV della Giulia Quadrifoglio, il team di Pogea Racing, noto preparatore tedesco che ha lavorato nel recente passato anche sulla 4C, ha messo le mani sull’Alfa Romeo Giulia Veloce proponendo un nuovo kit di elaborazione che va a migliorare le prestazioni del 2.0 turbo benzina da 280 CV che troviamo sulla variante più performante della Giulia, dopo naturalmente la Giulia Quadrifoglio. 

La nuova versione dell’Alfa Romeo Giulia Veloce di Pogea Racing può contare su ben 315 CV di potenza massima e su di una coppia motrice massima che passa da 400 Nm a 500 Nm. In generale, quindi, questo kit di elaborazione realizzato dal tuner tedesco va a garantire una spinta in più all’Alfa Romeo Giulia Veloce il cui motore 2.0 turbo è abbinato al cambio automatico ad 8 rapporti ed alla trazione integrale Q4. 

Le novità che caratterizzano l’Alfa Romeo Giulia Veloce di Pogea Racing riguardano anche l’introduzione di nuovi cerchi in lega da 19 pollici, con gomme Michelin Pilot Super Sport,  e le inedite sospensioni ST Suspensions che vanno a ribassare l’assetto della berlina. Da notare anche l’introduzione del sistema di alette di MonsterExhaust che andranno ad incrementare il sound del motore. Non viene toccato il design generale della Giulia Veloce che, già da sola, è più che sufficiente a conquistare l’attenzione degli appassionati. 

Per gli Alfisti, la Giulia Veloce è, senza alcun dubbio, uno dei modelli più interessati di tutta la gamma Alfa Romeo. Con un prezzo di listino tra i 20 ed i 30 mila Euro più basso della Giulia Quadrifoglio (a seconda se si opta per la Veloce o per la Veloce Ti), questa versione della berlina garantisce la possibilità di guidare un modello dal marcato carattere sportivo ma meno estremo e soprattutto più economico della versione top di gamma. 

Il motore 2.0 turbo benzina da 280 CV è un ottimo propulsore e avrebbe tutte le carte in regola per poter spingersi ben al di sopra dei 300 CV (ricordiamo che da tempo si parla di una possibile versione da 350 CV). Il tuning di Pogea Racing è, quindi, un buon esempio per dimostrare come la Giulia abbia le potenzialità tecniche per offrire un elevato livello di sportività agli appassionati.

In attesa che Alfa Romeo decida di darsi una mossa, gli appassionati che vogliono qualcosa in più dalla Giulia Veloce dovranno accontentarsi della nuova elaborazione di Pogea Racing. 

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento