in

Fiat 500e: spuntano le prime foto dell’auto elettrica

Circolano le prime immagini su come sarà la Fiat 500e

Fiat 500e

Sta nascendo a Mirafiori l’elettrica Fiat 500e. Il complesso torinese resta portatore di innovazione, come è sempre stato nei suoi 80 anni, anche con la 500 che proprio da Mirafiori uscì per la prima volta nel 1957. Alla presentazione ufficiale, Pietro Gorlier, COO della regione EMEA, ha dichiarato che: “Mirafiori si è trasformata di pari passo con la città di Torino, ne ha condiviso i successi come i momenti difficili ma ha sempre trovato il modo di riemergere e resta una delle fabbriche automobilistiche europee in attività da più tempo”.

Fiat 500e: annunciata nell’impianto di Mirafiori

Nel corso dei decenni, Mirafiori ha realizzato oltre 28 milioni e 700mila veicoli. Oggigiorno vi lavorano circa 20mila dipendenti, divisi tra ingegneria, produzione, design, vendite e servizi: in buona sostanza, rappresenta lo stabilimento Fiat Chrysler più grande al mondo. Ed è dunque sembrata la soluzione più logica dare qui alla luce l’inedita Fiat 500 BEV. Il Gruppo italo-americano ha posto il primo robot e nei prossimi mesi allestirà il resto degli impianti, con le prime pre-serie che verranno probabilmente completate entro fine 2019.

Sulla Fiat 500 elettrica opererà una forza lavoro pari a 1.200 persone circa, mentre la linea raggiungerà una capacità produttiva di 80mila unità, che qualora arrivassero riscontri positivi, potrebbe ulteriormente aumentare. L’investimento complessivo tra progettazione, ingegneria, sviluppo e fabbricazione ammonterà complessivamente attorno ai 70 milioni di euro. La costruzione vera e propria partirà nel secondo trimestre del 2020.

Foto spia

Le fotografie riportate sono state scattate nelle vicinanze del campus di Auburn Hills, negli USA. Sappiamo che questa è la 500e per alcuni particolari: il tubo di scarico mancante, un adesivo di sicurezza a fulmine sul parabrezza e il tappo di fortuna nel punto di rifornimento del carburante che probabilmente nasconde una porta di ricarica. La Fiat solo una settimana fa ha annunciato che avrebbe speso 700 milioni di euro per rinnovare l’impianto di Mirafiori per supportare la produzione della nuova 500e e dei futuri modelli elettrici.

Non è chiaro come sarà la versione finale, ma si prevede che Fiat permetterà agli acquirenti di scegliere le dimensioni della batteria. Il Concept Centoventi, presentato all’ultimo Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, ha presentato in anteprima la piattaforma EV dedicata della Casa automobilistica: si vocifera che sia in grado di offrire un’autonomia di 500 km.