in

Autoriparazione: gli interventi aumentano a maggio 2019

Gli interventi sono destinati ad aumentare nei prissimi 3-4 mesi

Autoriparazione interventi maggio

L’Osservatorio Autopromotec ha registrato a maggio 2019 un lieve aumento delle attività delle officine per quanto riguarda l’assistenza delle auto, attraverso il suo Barometro sul sentiment dell’assistenza auto. Secondo quanto riportato, la maggior parte degli autoriparatori (70%) ha rivelato che l’attività è riuscita a mantenersi su livelli stabili durante l’intero mese.

Inoltre, il 17% degli intervistati ha riportato un alto livello di attività contro il 13% di chi ne ha avuto una bassa. In base a quanto dichiarato dall’Osservatorio Autopromotec, il dato positivo registrato a maggio può essere tradotto come un segnale di fiducia per questo settore.

Autoriparazione interventi maggio
Maggio si è chiuso con un dato positivo per l’autoriparazione

Autoriparazione: ecco i dati rilevati dall’Osservatorio Autopromotec

Se ciò non bastasse, maggio ha portato anche un miglioramento rispetto ad aprile in cui si era registrato un volume basso delle riparazioni (27%) rispetto a quello alto (8%). Tuttavia, bisogna considerare che ad aprile ci sono stati diversi ponti e le festività pasquali che hanno influito sul risultato.

Per quanto riguarda la stabilità del livello di attività delle officine, gli autoriparatori hanno dato una percentuale del 69%. Inoltre, in una previsione fatta a 3-4 mesi, c’è chi sostiene che ci sarà un incremento dell’attività (17%) e chi un decremento (14%).

Il Barometro sul sentiment dell’assistenza auto dell’Osservatorio Autopromotec ha rivelato anche che l’86% degli intervistati riporta una situazione normale per quanto riguarda i prezzi per la riparazione. Il 9% segnala una riduzione mentre il 5% un aumento. Nella previsione a 3-4 mesi, invece, l’8% si aspetta un calo dei prezzi mentre il 3% un aumento, fra l’89% degli intervistati.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento