in

Incidenti stradali: pochi italiani lasciano i propri dati per testimoniare

Le donne sono meno disponibili nel testimoniare in caso di sinistri

Incidenti stradali

Un’indagine svolta da Facile.it, commissionata agli istituti di ricerca mUp Research e Norstat, ha rivelato un dato molto interessante che riguarda gli incidenti stradali e se gli italiani si fermano per lasciare i propri dati oppure no per testimoniare. Più di un italiano su due (55,7%) non lasciato alcun dato personale dopo aver assistito a un incidente.

Entrando più nello specifico, il 63,7% dei testimoni di sinistri con solo danni al veicolo ha dichiarato di essersi allontanato senza lasciare alcun dato. In caso di incidente in cui è stato coinvolto un utente debole della strada, invece, la percentuale aumenta.

Incidenti stradali
Quasi il 64% degli italiani intervistati si sono allontanati dall’accaduto senza lasciare i propri dati

Incidenti stradali: i giovani sono più disponibili nel testimoniare

Il 67,4% dei partecipanti all’indagine ha dichiarato di aver dato la propria disponibilità nel testimoniare in caso di sinistri in cui è stato coinvolto un pedone (con ferite gravi o no). Oltre il 50%, invece, nel caso di veicoli a due ruote (scooter, moto e biciclette).

Le donne hanno prestato di meno la propria volontà di testimoniare con il 58% che se sono andate senza lasciare i dati personali contro il 53,3% degli uomini. L’analisi pubblicata da Facile.it ha rivelato, poi, che le persone con età fra i 60 e i 74 anni hanno collaborato meno con le forze dell’ordine o con le vittime d’incidenti (39,2%).

Al contrario, gli intervistati con età compresa fra i 25 e i 34 anni di età si sono proposti di più per la testimonianza dell’accaduto (52,8%).

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento