in

Sharing Mobility: sempre più italiani usano i veicoli condivisi

Milano e Torino si confermano le città della Sharing Mobility in Italia

Sharing Mobility veicoli condivisi

Il terzo Rapporto nazionale sulla Sharing Mobility riporta dei dati davvero interessanti per quanto riguarda lo sharing in Italia. In particolare, 5 milioni di persone hanno utilizzato il sistema di mobilità condivisa per spostarsi in città.

Secondo i dati presentati durante la terza Conferenza nazionale sulla Sharing Mobility – organizzata dall’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility con la collaborazione del Green City Network, i servizi attivi tra carsharing, scootersharing, carpooling e bikesharing nel 2018 sono stati 363. Questi sono 14 in più rispetto al 2017. Gli iscritti, invece, sono stati 5,2 milioni (+1 milione rispetto all’anno precedente).

Sharing Mobility veicoli condivisi
Sharing Mobility, i mezzi condivisi sono sempre più apprezzati dagli italiani

Sharing Mobility: 33 milioni di spostamenti fatti attraverso la condivisione

Gli spostamenti condivisi effettuati in tutto lo scorso anno sono stati 33 milioni (60 al minuto). La Sharing Mobility sta diventando anche più sostenibile grazie ai veicoli elettrici condivisi che aumentano sempre di più.

Proseguendo, si è verificato un aumento sostanziale dello scooter sharing (+285% di noleggi in un anno). Al contrario, il bikesharing ha visto una diminuzione del 9% in seguito alla chiusura di alcuni servizi.

Il terzo Rapporto nazionale sulla Sharing Mobility rivela, poi, 7961 auto usate per il car sharing (di cui 2126 sono elettriche). Su 7961, 6786 sono vetture di tipo free floating (si possono prelevare e lasciare ovunque) mentre 1174 di tipo station based (si prelevano e si lasciano in apposite aeree).

Oltre al car sharing, troviamo 2240 motocicli per lo scooter sharing (di cui il 90% sono elettrici), circa 36.000 bici per il bikesharing e 271 comuni in cui è attivo almeno un servizio di Sharing Mobility (57% al nord).

Milano si conferma la città della Sharing Mobility in Italia. Poso sotto troviamo Torino. La quota di auto e scooter elettrici condivisi è passata al 43% nel 2018 dal 27% dell’anno precedente. Infine, lo studio conferma che i veicoli condivisi sono sempre più leggeri e meno ingombranti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento