in

Emissioni CO2 delle auto: aumentano dell’1,6% nel 2018

1,2 milioni di auto diesel vendute in meno rispetto al 2017

Emissioni CO2 auto
Emissioni

L’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) ha rilasciato nelle scorse ore dei dati molti interessanti che riguardano le emissioni di CO2.

In particolare, le emissioni di anidride carbonica delle auto immatricolate nel 2018 sono aumentate per il secondo anno consecutivo, registrando un +1,6% rispetto al 2017. Secondo quanto affermato dall’AEA, la causa principale sarebbe da attribuirsi al calo di vendite delle vetture diesel che, rispetto a quelle benzina, emettono meno CO2.

Emissioni CO2 auto
Emissioni CO2, le vendite delle auto nel 2018 hanno registrato un dato negativo

Emissioni di CO2: le vendite inferiori delle auto diesel avrebbero portato a questo incremento

In base a quanto riportato invece dai dati dell’Associazione dei Costruttori Europei di Automobili (ACEA), sono state vendute nel 2018 circa 8,5 milioni di nuove auto a benzina rispetto ai 7,6 milioni del 2017. Inoltre, lo stesso report rivela che lo scorso anno sono state vendute 5,4 milioni di nuove auto diesel, che si traduce in un calo di 1,2 milioni rispetto all’anno precedente.

Assieme ai veicoli benzina e diesel, sono state immatricolate poco meno di 302.000 auto elettriche ed elettrificate. L’aumento di CO2 delle auto vendute nel mercato europeo nel 2018, dunque, è un dato parecchio preoccupante.

Vi ricordiamo che, a partire dal 2021, le emissioni medie delle vetture di ciascuna casa automobilistica non dovranno superare i 95 g/km. Chi non rispetterà tale limite, andrà in contro al pagamento di una multa parecchio salata (95 euro per ogni grammo di CO2 oltre il limite e per ogni vettura venduta nel 2020 e 2021).

Emissioni CO2 auto

La legge europea, però, permette alle case automobilistiche di acquistare i cosiddetti crediti verdi da altre aziende per compensare i ritardi nella produzione di auto green. È il caso di FCA che ha scelto di acquistare alcuni crediti di CO2 da Tesla pagando 1,8 miliardi di euro. In questo modo, una parte delle auto elettriche vendute dalla società americana verranno conteggiate come vendite di Fiat Chrysler Automobiles.

Infine, l’ACEA sostiene che tutti gli Stati appartenenti all’Unione Europea dovranno effettuare degli investimenti per creare nuovi punti di ricarica per i veicoli elettrici e di rifornimento per gli altri tipi di carburante (idrogeno, gas e metano) e degli incentivi per permettere a più consumatori di acquistare una nuova auto più green.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento