in

Dispositivi anti-abbandono: l’obbligo partirà da novembre 2019

Il sistema anti-abbandono per seggiolini promette di risolvere il problema

Dispositivi anti-abbandono bambini in auto obbligo

Visto l’arrivo sia del caldo che dell’estate, doveva arrivare anche la nuova legge riguardante i dispositivi anti-abbandono per i bambini. Il 1 luglio 2019, infatti, avrebbe dovuto entrare in vigore l’obbligo dell’uso del sistema anti-abbandono assieme ai seggiolini per i bambini fino a 4 anni di età.

La legge, chiamata esattamente “Introduzione dell’obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli chiusi”, ha ricevuto l’approvazione ad ottobre 2018 ma purtroppo non è stata ancora pubblicata per la mancanza di un decreto riguardante le caratteristiche proposte da questo tipo di gadget.

Dispositivi anti-abbandono bambini in auto obbligo

Bambini in auto: l’obbligo del dispositivo anti-abbandono scatta da novembre 2019

In merito a ciò, il Ministero dei Trasporti sta lavorando alla stesura del decreto, assieme ad aziende del settore, per attivare la legge. Sfortunatamente, al momento questo documento non è ancora pronto e proprio questo ha portato alla proroga per novembre 2019.

Vi ricordiamo che la mancanza di questo particolare dispositivo prevede una multa che va da 81 a 356 euro, la sottrazione di 5 punti sulla patente e la sospensione della stessa da 15 giorni a 2 mesi (in caso di recidiva nei due anni consecutivi).

Il funzionamento del sistema anti-abbandono è molto semplice. Innanzitutto, ci sono due tipi: quelli esterni da installare su un seggiolino tradizionale e quelli interni integrati nei modelli di ultima generazione. Questo dispositivo invia un segnale allo smartphone del genitore sfruttando la tecnologia Bluetooth nel momento in cui si allontana dalla vettura con il bambino ancora sul seggiolino. Nel caso in cui non avvenisse nulla, verrebbero subito contattati i soccorsi.

Per quanto riguarda il costo, il modello esterno costa all’incirca 60 euro mentre i seggiolini con dispositivo integrato costano oltre i 100 euro. In ogni caso, lo Stato prevede degli incentivi sull’acquisto che purtroppo, almeno per il momento, non sono ancora stati definiti.