in

Fiat Chrysler taglia 1.500 posti di lavoro nello stabilimento di Windsor

Il gruppo italo americano toglierà dalla fabbrica il terzo turno di produzione giornaliera

Fiat Chrysler Windsor
Fiat Chrysler Windsor

Arrivano brutte notizie dal Canada per Fiat Chrysler Automobiles. Il gruppo italo americano ha appena comunicato di aver deciso di tagliare 1.500 posti di lavoro nello stabilimento di Windsor in Ontario. Il taglio entrerà in vigore a partire dal prossimo 30 settembre quando nella fabbrica di FCA in Canada sarà soppresso il terzo turno di lavoro giornaliero. L’impianto, che produce la Chrysler Pacifica, la Chrysler Pacifica Hybrid e la Dodge Grand Caravan, impiega 6.104 lavoratori, secondo il sito web di FCA.

L’impianto iniziò a produrre minivan nel 1983 e passò a lavorare su tre turni 10 anni dopo. Il presidente di Unifor Local 444, Dave Cassidy, ha detto ai giornalisti che il passaggio a due turni è “devastante per tutti”. “Continueremo a fare pressione su FCA per utilizzare alla massima capacità la nostra struttura. Abbiamo comunicato alla società che vogliamo incontrarci immediatamente con Mike Manley, l’amministratore delegato di Fiat Chrysler “, ha affermato. “Faremo tutto il possibile per assicurarci di mantenere tre turni presso l’impianto di assemblaggio di Windsor.”

Il presidente nazionale di Unifor, Jerry Dias, ha dichiarato: “Sono profondamente preoccupato per le oltre 1.500 famiglie, la comunità di Windsor e l’industria automobilistica canadese”, ha scritto Dias in un tweet. “Unifor ha richiesto un incontro urgente con FCA per affrontare la questione”. All’inizio di questa settimana, Fiat Chrysler ha annunciato lo stop alla produzione nella fabbrica di Windsor e di Brampton per una settimana ciascuna ad aprile a causa del calo delle vendite.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler dovrebbe ricevere 3 diversi tipi di incentivi fiscali per la sua espansione in Michigan