in ,

Maserati: vendite in calo del 16.5% in Europa nel 2018, il Levante è il modello più venduto

Ecco come sono andate le vendite di Maserati in Europa nel 2018

maserati vendite europa

Come abbiamo visto la scorsa settimana, Maserati ha venduto quasi 35 mila unità in tutto il mondo nel 2018 registrando un netto calo (-32%) rispetto ai risultati ottenuti dal brand nel corso del 2017. Come chiarito da FCA nel suo report finanziario, buona parte dei problemi di Maserati arriva dal calo di consegne in Cina ed in “altri mercati chiave”. 

In Europa, che possiamo definire un “mercato chiave” per il brand, il calo di Maserati è stato decisamente meno marcato ma non per questo meno importante. Nel corso del 2018 concluso da poche settimane, infatti, Maserati ha venduto circa 8 mila unità in Europa, più o meno il 22% del totale venduto. Rispetto al 2017, il marchio ha fatto registrare un calo del 16.5% evidenziando, in misura leggermente minore, le stesse difficoltà riscontrate in altri mercati internazionali. 

Come ampiamente prevedibile analizzando i dati di produzione negli stabilimenti italiani, la crisi di vendite di Maserati riguarda tutti e tre i modelli principali del brand. Il modello Maserati più venduto in Europa nel corso del 2018 è stato il Maserati Levante che si è fermato ad un totale di 4.511 unità vendute registrando un calo percentuale del 21% rispetto ai risultati ottenuti nel corso del 2017. Per il Levante si registra, quindi, una contrazione delle vendite di oltre 1.000 unità nel passaggio dal 2017 al 2018. 

Maserati Levante Vulcano nuova serie speciale

Alle spalle del SUV prodotto a Mirafiori c’è la Maserati Ghibli, prodotta nello stabilimento di Grugliasco. La Ghibli ha raggiunto un totale di 2.534 unità vendute nel corso del 2018 con un calo percentuale del 15% rispetto ai dati raccolti nel corso del 2017. In linea con i risultati di Ghibli e Levante, anche se con volumi decisamente inferiori, c’è l’ammiraglia Quattroporte che raggiunge quota 459 unità vendute nel corso del 2018 registrando un calo percentuale del 18% rispetto ai risultati raccolti nel corso dell’anno precedente. 

In contro-tendenza rispetto ai tre modelli principali di Maserati ci sono la GranTurismo e la GranCabrio. Le due sportive, aggiornate con un inaspettato restyling nella seconda parte del 2017, hanno registrato una crescita considerevole delle vendite raccogliendo un totale di 327 e 224 unità vendute con un miglioramento delle consegne pari, rispettivamente, al +62% e +42%. 

Maserati: il 2019 sarà un anno di transizione anche in Europa

Come abbiamo ripetuto in diverse occasioni in questi giorni, il 2019 sarà un anno di transizione di Maserati. Il discorso fatto per il mercato internazionale vale, naturalmente, anche per l’Europa. Il brand, probabilmente, continuerà a registrare un calo delle consegne ma con percentuali che, molto probabilmente, saranno inferiori rispetto al 2018. 

La casa del Tridente, infatti, non dovrebbe presentare sostanziali novità nel corso dei prossimi mesi (a Ginevra potrebbe esserci il debutto di qualche “serie speciale a tiratura limitata” che poco aggiungerà ai volumi di vendita). In cantiere ci sono le versioni ibride di Levante, Ghibli e Quattroporte, progetti di cui si parla da anni ormai e che, per ora, non hanno ancora una data precisa di lancio. 

maserati alfieri modena

Ieri è arrivata l’attesa conferma dell’avvio della produzione della Maserati Alfieri che, affiancandosi in un primo momento a GranTurismo e GranCabrio, sarà pronta a partire dal mese di giugno del 2020. La nuova Alfieri “di serie” sarà presentata, molto probabilmente, tra un anno, in occasione del Salone di Ginevra del prossimo anno. Manca ancora la conferma definitiva all’avvio della produzione del D-SUV su base Alfa Romeo Stelvio, previsto dal “Piano Italia” di FCA. Il progetto, se riceverà l’ok definitivo, entrerà in produzione solo nel 2021. 

Ricordiamo che Maserati punta al raggiungimento del target di 100 mila unità vendute all’anno. Tale obiettivo è stato fissato dal piano industriale di FCA presentato nel corso del mese di giugno e rappresenta circa il doppio dell’attuale record storico di vendite annuali di Maserati che, nel 2017, ha distribuito circa 51 mila esemplari in tutto il mondo. Per ora, tale target non è stato modificato. 

Fonte