in

Nuova Lancia Delta: avrà molte versioni e ci saranno sorprese

Tante sorprese in arrivo con la nuova Lancia Delta che avrà molte versioni

Nuova Lancia Delta 2028

Nuova Lancia Delta sarà il terzo modello della rinascita di Lancia. Il suo debutto è previsto nel 2028. L’auto nascerà su piattaforma STLA Medium e sarà solo elettrica. La vettura sarà lunga 4,4 metri e sarà fedele a se stessa e presenterà elementi di design visti nelle recenti auto di Lancia a cominciare dalla concept Pu+Ra e proseguendo con la nuova Ypsilon.

Tante sorprese in arrivo con la nuova Lancia Delta che avrà molte versioni

La nuova Lancia Delta arrivando nel 2028 beneficerà di tutti i progressi relativi alle tecnologie legate alle batterie e alle auto elettriche che nel frattempo ci saranno stati con Stellantis. Ci saranno diverse versioni di questa vettura, tra cui una versione HF ad alte prestazioni. Questa versione è particolarmente attesa visto il passato di grande successo che questa auto vanta nel mondo dei rally dove è stata campionessa del mondo della disciplina dal 1987 al 1992. Ovviamente ci saranno anche altre sorprese che Lancia svelerà più avanti.

Nuova Lancia Delta

Al momento non è ancora chiaro dove la nuova Lancia Delta sarà prodotta. Ci sono possibilità che l’auto venga prodotta in Italia ma al momento non è stato ancora deciso. In tal caso sarebbe lo stabilimento Stellantis di Melfi ad accogliere la produzione di questa auto che potrebbe anche avere una gemella di Alfa Romeo se le cose andranno in una certa maniera per la casa automobilistica del Biscione che potrebbe decidere di affiancare ad Alfa Romeo Tonale un secondo modello nel segmento C.

Qui vi mostriamo un recente render del sito francese Caradisiac che immagina così lo stile del futuro modello di Lancia con il quale la casa piemontese spera di affermarsi in maniera definitiva nel segmento premium del mercato auto in Europa. Ricordiamo infine che prima di questa auto nel 2026 Lancia farà debuttare la nuova ammiraglia che si dovrebbe chiamare nuova Lancia Gamma e che sarà prodotta a Melfi.