in

DS Automobiles: grande prestazione all’E-Prix di Monaco

Stoffel Vandoorne si è classificato terzo nella gara più glamour dell’anno e ha così conquistato il suo primo podio con DS Automobiles

DS Automobiles

L’ABB FIA Formula E World Championship ha ospitato questo fine settimana la gara più prestigiosa dell’anno, l‘E-Prix di Monaco, un evento molto atteso da piloti e fan. Oltre alla già famosa difficoltà di guidare vicino ai guardrail del tortuoso circuito urbano di 3,3 chilometri, il Principato presenta anche diverse salite sul suo percorso, con la salita da Sainte-Dévote al famoso Casinò, e poi la discesa verso il porto e l’area della piscina. Anche le due DS E-TENSE FE23 in livrea bianca e nera ‘Grand Gala’ hanno brillato nella sessione di qualifica.

Il team DS Automobiles ha realizzato una grande prestazione all’E-Prix di Monaco

Stoffel Vandoorne, che ha raggiunto l’ultima fase dei duelli, ha ottenuto il secondo miglior tempo assoluto. Ciò dimostra l’altissimo livello di prestazioni del produttore premium francese, poiché è stata la quinta volta in otto gare che un’auto alimentata da un propulsore elettrico DS Automobiles si è piazzata in prima fila sulla griglia, più di tutti i suoi rivali. Anche Jean-Éric Vergne è stato all’altezza della situazione, conquistando il 5° posto alla partenza del più leggendario dei circuiti cittadini.

Dopo un ottimo inizio di gara, Stoffel Vandoorne ha preso il comando poco prima che la safety car entrasse in pista dopo un incidente nell’area della piscina. Nonostante abbia perso due posizioni con l’attivazione della modalità attacco, il belga è rimasto costantemente in lotta per la vittoria seguito dal suo compagno di squadra Jean-Éric Vergne. I due ex campioni hanno fatto squadra e hanno gestito perfettamente la loro gara, quando è entrata in pista per la seconda volta la safety car, allungandone la durata di due giri.

Una volta ripresa l’azione, a cinque giri dalla fine, Vandoorne ha sfruttato al massimo la sua prestazione per assicurarsi il suo primo podio con DS Automobiles. JEV, che detiene il record per il maggior numero di punti ottenuti nella storia della Formula E, è arrivato quarto, guadagnando punti vitali per il campionato. Tutto sommato, è stato un magnifico lavoro di squadra da parte del produttore francese.

Dopo 8 delle 16 gare disputate quest’anno, Jean-Éric Vergne e Stoffel Vandoorne sono rispettivamente settimo e nono nella classifica piloti, mentre DS Automobiles e il suo partner Penske Autosport sono quinti nella classifica squadre e sono molto vicini al podio provvisorio.

Dopo la gara su strada di Monaco, i partecipanti al Campionato mondiale ABB FIA Formula E si dirigono verso un altro luogo classico: il circuito dell’aeroporto di Berlino Tempelhof. Per la decima volta in Germania, la Formula E ha realizzato un nuovo layout per Berlino, che rappresenta un’ulteriore sfida per la doppia gara in programma l’11 e 12 maggio.

Eugenio Franzetti, direttore di DS Performance: “Monaco è stata una gara molto positiva. Le nostre DS E-TENSE FE23 si sono comportate molto bene durante tutta la giornata e i nostri piloti hanno dato un grande spettacolo. Abbiamo fatto un’ottima sessione di qualifica con un altro 2° posto e poi un 5°. Questo ci ha permesso di partire davanti, su una pista dove i sorpassi sono sempre difficili e dove c’è sempre il rischio di possibili cadute, i nostri piloti sono stati più bravi che mai. Abbiamo conquistato molti punti, che ci hanno permesso di risalire in classifica dando i loro frutti e tutto ciò che la squadra ha fatto si è tradotto in buoni risultati. Il podio di Stoffel è il modo perfetto per celebrare la magnifica decorazione del ‘Gran Galà’ che abbiamo sfoggiato a Monaco. Rivolgiamo ora la nostra attenzione all’E-Prix di Berlino”.

DS Automobiles

Stoffel Vandoorne, campione di Formula E nel 2022: “Sono felice di aver ottenuto il mio primo podio con DS Automobiles a Monaco. Era da molto tempo che non ci riuscivo e sono molto felice, soprattutto di averlo fatto con questa livrea speciale in un evento così unico. Inoltre, vivo a Monaco, per me è come un podio in casa. Abbiamo avuto una buona giornata, senza commettere errori, con un’ottima sessione di qualifica e una gara solida. Abbiamo gestito bene la partenza della gara e ad un certo punto sono stato anche in testa ero in testa quando ho attivato la mia seconda modalità di attacco e le due Jaguar mi hanno preceduto. Da quel momento in poi, i loro due piloti si sono uniti per attivare le rispettive modalità di attacco senza perdere alcuna posizione, ma allo stesso tempo sono rimasto deluso, perché penso che oggi avremmo potuto vincere”.

Jean-Eric Vergne, campione di Formula E nel 2018 e nel 2019: “È stato un buon fine settimana per la squadra dopo aver segnato molti punti. Sono anche molto felice di vedere Stoffel di nuovo sul podio. È passato molto tempo per lui e so quanto sia bello essere lassù. E’ chiaro che “Abbiamo una grande dinamica, il che dimostra che abbiamo lavorato bene ultimamente. Continueremo a lavorare così e daremo tutto per continuare ad aggiungere punti nelle prossime gare”.