in

Maserati MSG Racing: ecco come è andato il primo doppio appuntamento della Formula E 2024

La prossima gara sarà l’E-Prix di San Paolo, in Brasile

Maserati MSG Racing E-Prix di Diriyah 2024

La recente performance del team Maserati MSG Racing all’E-Prix di Diriyah 2024 ha fornito un’ulteriore dimostrazione delle capacità e dell’evoluzione tecnica nel settore della Formula E.

La resilienza e la strategia impiegata dal pilota Maximilian Günther hanno evidenziato non solo la sua abilità come pilota, ma anche l’efficacia del pacchetto tecnico sviluppato dal costruttore modenese. La sua rimonta dall’11° al nono posto sul Riyadh Street Circuit sottolinea un’approfondita conoscenza del tracciato e una gestione ottimale delle risorse della Maserati Tipo Folgore.

Maserati MSG Racing E-Prix di Diriyah 2024

Maserati MSG Racing: Günther e Daruvala hanno corso l’E-Prix di Diriyah 2024

L’E-Prix di Diriyah rappresenta un banco di prova cruciale per i team e i loro piloti. Il circuito cittadino di Riyadh, noto per le sue caratteristiche tecniche e la sua complessità, richiede un’attenta pianificazione strategica e un’alta precisione di guida. Nella prima gara, Günther ha conseguito un settimo posto, confermando il trend positivo del team nel campionato.

Un elemento chiave in questo contesto è stato l’apporto del debuttante Jehan Daruvala, che ha mostrato una crescita esponenziale nella sua prima stagione nella competizione a zero emissioni. La sua prestazione nei duelli, che gli ha permesso di arrivare ai quarti di finale, è un chiaro segnale della sua maturazione come pilota e della sua sinergia con la tecnologia offerta dal brand modenese. Tuttavia, un problema tecnico ha limitato il suo potenziale, costringendolo al ritiro prima del termine della gara.

Maserati MSG Racing E-Prix di Diriyah 2024

La competenza tecnica e strategica del capo ingegnere Cyril Blais e del team alla guida di Maserati MSG Racing, inclusi i contributi di Giovanni Sgro, responsabile Maserati Corse, ha giocato un ruolo fondamentale nella performance del team. L’attenzione al dettaglio, l’analisi dei dati di gara e l’adattabilità alle condizioni di pista sono stati fattori decisivi per il successo.

In termini di sviluppo tecnico e performance, la squadra ha mostrato una notevole efficienza energetica e una gestione ottimale dei consumi, fondamentale nella Formula E dove la gestione della batteria e l’utilizzo dell’Attack Mode sono molto importanti.

La capacità di sfruttare le opportunità, come le lotte tra piloti avversari, e di mantenere un ritmo costante senza sacrificare l’efficienza energetica, evidenzia l’avanzamento tecnologico del Tridente in questo settore.

Con la prossima tappa del campionato prevista a San Paolo (Brasile), Maserati MSG Racing sembra ben posizionata per continuare la sua traiettoria ascendente. La combinazione di talento, tecnologia e strategia suggerisce che il marchio di Stellantis sarà un contendente importante nelle future gare dell’ABB FIA Formula E World Championship.

Maserati MSG Racing E-Prix di Diriyah 2024