in

Ferrari 488 Pista Spider svelata al Salone di Parigi 2018: ecco tutte le specifiche

Oltre alle nuove barchette della gamma Icona, il cavallino rampante presenta in Europa la sua nuova spider

Ferrari 488 Pista Spider Salone di Parigi 2018

Dopo l’anteprima mondiale al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, Ferrari ha svelato in Europa la sua nuova Ferrari 488 Pista Spider in occasione del Salone di Parigi 2018 assieme alle Monza SP1 e SP2. Il cavallino rampante ha sfruttato il motor show parigino per svelare tutti i dettagli tecnici della sua vettura drop-top di produzione più potente mai realizzata fino ad ora.

Con un rapporto peso/potenza pari a 1.92 kg/CV, la 488 Pista Spider fornisce il motore, la dinamica e l’aerodinamica di due auto da corsa: la 488 Challenge e la 488 GTE. Sotto al cofano è presente il potente motore V8 biturbo da 3.9 litri capace di sviluppare una potenza di 720 CV e 770 nm di coppia massima.

Ferrari 488 Pista Spider: Maranello rivela tutti i dettagli della sua nuova vettura

La nuova spider di Maranello ha 39 CV e 10 nm in più della 488 Spider e 113 CV in più del suo predecessore, la 458 Speciale Aperta. Il propulsore è affiancato da una trasmissione F1 a doppia frizione a 7 marce che garantisce dei tempi ridotti di 30 ms rispetto alla Pista.

Sempre grazie alla potente powertrain V8 (il miglior motore al mondo per il terzo anno consecutivo agli International Engine of the Year Awards 2018), la Ferrari 488 Pista Spider è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi e da 0 a 200 km/h in soli 8 secondi.

La velocità massima raggiunta, invece, è di 340 km/h e inoltre la vettura chiude il giro sulla pista di Fiorano in appena 1 minuto e 21,5 secondi. Tale risultato la rende la spider più veloce mai costruita dal cavallino rampante. Per quanto riguarda lo spazio di frenata, la Supercar di Maranello non delude. Infatti, la Pista Spider è capace di frenare da 100 km/h a 0 in 29,5 metri e da 200 a 0 in 116 metri, riuscendo a migliorare la distanza di frenata da 200 a 0 di 1 metro rispetto alla Pista.

Come potete ben immaginare, le dinamiche del veicolo sono di alto livello grazie in parte al sistema di controllo di dinamica laterale Ferrari Dynamic Enhancer (FDE), allo Side Slip Control System (SSC 6.0), al sistema di frenata migliorato e ai nuovi pneumatici Michelin Sport Cup 2.

A tutto questo si aggiungono gli ammortizzatori SCM-E ricalibrati e le molle più rigide del 10%. Ciò permette alla vettura di offrire un’accelerazione longitudinale superiore del 13% rispetto alla 488 Pista. Infine, l’efficienza aerodinamica della Ferrari 488 Pista Spider è stata migliorata del 20%, garantendo una maggiore velocità e dei tempi sul giro strabilianti.