in ,

Ferrari Purosangue: un drift da supercar a 2 posti secchi | Video

Dai SUV non ci si aspetta il temperamento di una coupé sportiva di razza, ma la Ferrari Purosangue è, per certi versi, un’eccezione.

Ferrari Purosangue drifting
Screen shot da video @supercarsforspeed

Un video consente di vivere in una dimensione diversa gli aspetti dinamici della Ferrari Purosangue, con un funambolico drift, immortalato dall’immancabile smartphone. In una sinuosa strada di montagna, chiusa al traffico, la “rossa” più irrituale di sempre si concede una derapata estremamente spettacolare ed efficace, degna quasi di quelle delle migliori auto sportive a due posti secchi. Non è poco per un SUV, ma qui parliamo di un marchio di riferimento, su scala mondiale. Dagli uomini del “cavallino rampante” ci si può aspettare qualsiasi miracolo.

Resta il fatto che la grazia della manovra è sorprendente. Mai si potrebbe immaginare un veicolo del genere così incisivo nei tratti guidati. Anche perché il peso è nettamente più alto di quello di una berlinetta sportiva, come il baricentro. Tanto di cappello ai progettisti per la qualità del risultato raggiunto.

Ricordiamo che la Ferrari Purosangue è un SUV di lusso ad alte prestazioni, che punta ad unire le performance sportive di una “rossa” convenzionale con la praticità di un veicolo ad abitacolo rialzato. Gli appassionati più romantici non accettano la sua formula, ma sul fatto che sia un prodotto eccellente e di riferimento nel suo segmento di mercato nessuno ha dubbi.

Anche sul piano stilistico, non c’è SUV che possa reggere il paragone con la classe e la sportività dei suoi tratti, disegnati da Flavio Manzoni. Il look richiama in parte quello di altre vetture del marchio, con una specifica personalità. La parte anteriore è caratterizzata da un cofano lungo e da un paraurti aggressivo, mentre la parte posteriore presenta un design slanciato e muscoloso. Le fiancate sono caratterizzate da linee tese e sportive; il tetto è inclinato verso la parte posteriore, per conferire un aspetto dinamico ed energico.

Il nome del modello fa riferimento all’eccellenza genetica dei cavalli da corsa. Un modo per illustrare la sua forza caratteriale, espressa in un segmento di mercato lontano dalla tradizione del marchio di Maranello. La Ferrari Purosangue gode della spinta di un motore V12 da 6.5 litri di cilindrata, che eroga una potenza massima di 725 cavalli a 7750 giri al minuto, con un picco di coppia di 716 Nm a 6250 giri al minuto, su un peso a secco di 2033 chilogrammi. Il regime massimo si spinge a quota 8250 giri al minuto.

Notevoli le dimensioni, con una lunghezza di 4973 millimetri, una larghezza di 2028 millimetri, un’altezza di 1589 millimetri e un passo di 3018 millimetri. La trazione integrale e l’innovativo sistema di sospensioni attive rendono la Ferrari Purosangue in grado di gestire qualsiasi tipo di terreno e di offrire un’esperienza di guida unica.

L’abitacolo è stato progettato con la massima cura per i dettagli, con materiali pregiati e innovativi. Molto alto il livello di comfort regalato a chi sta a bordo. Anche lo spazio non manca. La Ferrari Purosangue scrive un nuovo capitolo nella storia della casa emiliana, ma gli appassionati delle “rosse” preferiscono altri capitoli. A voi il video dello scenografico drift in montagna. Buona visione!