in

Ferrari 499P: conclusi i nuovi test a Sebring con riscontri positivi

Il Cavallino Rampante ha fatto sapere che la nuova Ferrari 499P proseguirà adesso il programma di test in Europa

Ferrari 499P

Il primo appuntamento stagionale del WEC è ormai sempre più vicino, dal momento che il Mondiale Endurance si aprirà il prossimo 17 marzo con la 1000 Miglia di Sebring. Un appuntamento che certificherà, come ormai abbiamo discusso diverse volte, il ritorno in forma ufficiale del Cavallino Rampante con la nuova Ferrari 499P della classe Hypercar: la classe regina del Mondiale.

Una condizione che nei giorni scorsi ha condotto la compagine di Maranello, guidata da Antonello Coletta e gestita anche in questa occasione col supporto di Triarsi Competizione, ad una ulteriore due giorni di test presso l’iconico tracciato di Sebring. Una serie di test che succede alla prima messa a punto poco prima della fine del mese di gennaio: in entrambi i casi la volontà è stata quella di mettere a punto ulteriori chilometri di test su un tracciato con uno degli asfalti più insidiosi dell’intero programma mondiale.

Una condizione che risulta utile anche ai piloti per incrementare i valori di confidenza con un tracciato che si troveranno sotto le ruote tra pochissime settimane.

Alla nuova sessione di test a Sebring con la Ferrari 499P erano presenti quasi tutti i piloti

Dopo quella che era stata una prima presa di contatto, a fine gennaio, col tracciato di Sebring, la nuova Ferrari 499P ha percorso nuovamente alcuni chilometri di test sebbene non è nota quella che potrebbe essere stata la distanza chilometrica percorsa o le caratteristiche delle prove intraprese; in ogni caso la nuova Hypercar del Cavallino Rampante ha messo in pratica una due giorni di test sullo storico tracciato di 6 chilometri del Sebring International Raceway.

La due giorni di test ha visto impiegati in pista quasi tutti i piloti del programma Hypercar di casa Ferrari. Sulla nuova Ferrari 499P si sono infatti alternati Alessandro Pier Guidi, Antonio Giovinazzi, James Calado e Antonio Fuoco, mentre Miguel Molina e Nicklas Nielsen erano assenti a causa della loro partecipazione al doppio weekend dell’Asian Le Mans Series in programma a Dubai. Si sa solo, sulla base della nota diffusa dal Cavallino Rampante, che la nuova 499P ha alternato “sequenze di giri in pista a soste ai box durante le quali sono state svolte le verifiche di routine da parte dei tecnici”.

Ferrari 499P
Foto di Lanky Turtle

Insomma, attività di test che hanno il compito di mettere a punto le migliori condizioni possibili per la Ferrari 499P in termini di affidabilità che rappresenta sicuramente uno degli aspetti più importanti quando si affrontano appuntamenti di durata come quelli che attendono la nuova Hypercar di Maranello.

La 499P proseguirà ora il suo sviluppo in Europa

Decisamente soddisfatto è apparso James Calado che ha ammesso come, rispetto al test di fine gennaio, siano stati diversi i progressi messi in pratica dalle nuove prove svoltesi a Sebring. Lo stesso Calado ha anche ammesso che il team ha potuto avere “un’ulteriore conferma della qualità del progetto”, sebbene ha aggiunto che “ci sono ancora aspetti da migliorare e altri su cui continuare a lavorare, ma abbiamo imboccato la strada giusta e le prospettive sono positive”. In ogni caso, sembra che questa nuova Ferrari 499P sia in grado di partire da una base piuttosto consistente che dovrebbe garantire ottimi riscontri già durante il primo appuntamento stagionale di Sebring, appunto.

Il Cavallino Rampante ha poi fatto sapere che la 499P proseguirà il programma di test in Europa, perlomeno fino al momento del Prologo atteso a Sebring l’11 e 12 marzo prossimi.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento