in

Alfa Romeo B-SUV: il design potrebbe essere questo? [Render]

Un nuovo render ipotizza l’aspetto di Alfa Romeo B-SUV il cui nome conosceremo entro fine anno come promesso dal CEO Imparato

Nuovo Alfa Romeo B-SUV

Alfa Romeo B-SUV, il cui nome come vi abbiamo scritto nei giorni scorsi sarà rivelato entro la fine del 2023, è protagonista dell’ennesimo render, questa volta pubblicato dal sito francese L’Automobile Magazine, che ha provato ad immaginare il look di questo veicolo che sarà la prossima grande novità per quanto concerne la gamma della casa automobilistica milanese fatta eccezione per la concept car di una vettura sportiva in edizione limitata, che sarà svelata entro la fine del primo trimestre del 2023 ma che al momento non si sa ancora se sarà prodotta.

Un nuovo render ipotizza l’aspetto di Alfa Romeo B-SUV il cui nome conosceremo entro fine anno

Alfa Romeo B-SUV sarà realizzato a Tychy in Polonia e sarà l’unica auto del Biscione a venire prodotta all’estero, quanto meno per i modelli già confermati da qui al 2027. La piattaforma su cui sorgerà è la CMP, che deriva dall’ex gruppo PSA e che viene utilizzata da molte altre vetture famose tra cui il recente Jeep Avenger.

Modello che proprio come il SUV compatto del Biscione sarà costruito in Polonia nello stesso sito produttivo sulla stessa piattaforma. Queste non saranno le uniche cose in comune tra i due SUV tanto che qualcuno definisce Alfa Romeo B-SUV come una sorta di versione premium di Jeep Avenger.

In realtà le cose non stanno proprio così. Infatti Stellantis cercherà di differenziare maggiormente i due modelli nonostante la stessa piattaforma e la condivisione di gran parte della gamma dei motori. Il modello di Alfa Romeo sarà decisamente più lungo di Jeep Avenger e probabilmente avrà forme meno squadrate. Inoltre sarà meglio rifinito con materiali più premium.

Alfa Romeo B-SUV sarà il primo modello dello storico marchio milanese ad avere una versione completamente elettrica che dovrebbe avere le stesse caratteristiche tecniche di quella di Jeep e dunque motore con 156 cavalli e autonomia intorno ai 400 km. Ovviamente non possiamo escludere in proposito qualche piccola differenza in senso migliorativo in favore del SUV del Biscione.

Alfa Romeo su questo SUV punta moltissimo. Dalla Polonia si dice che nei piani della casa milanese vi sia una produzione di poco inferiore alle 100 mila unità annue. Ciò significa che questa auto ben presto diventerà il veicolo più popolare tra quelli presenti nella gamma di Alfa Romeo dato che Alfa Romeo Tonale comunque non dovrebbe superare le 60 mila unità all’anno.

Alfa Romeo Logo

Grazie ad Alfa Romeo B-SUV, di cui sappiamo solo che non si chiamerà Brennero ma avrà un nome in sintonia con lo stile del Biscione e di origine italiana, il brand premium di Stellantis dovrebbe conquistare preziose quote di mercato in Europa e probabilmente non solo.

Già nel corso del 2023 a proposito di questo SUV dovrebbero arrivare ulteriori preziose informazioni man man che ci avvicineremo al suo debutto agli inizi del 2024 ma con qualche possibile sorpresa già a fine 2023.

Looks like you have blocked notifications!