in

Fiat produrrà 90 mila auto all’anno in Algeria

Fiat logo

Il Gruppo Stellantis ha firmato, martedì ad Algeri, le nuove specifiche e un accordo con l’Agenzia algerina per la promozione degli investimenti (AAPI) in applicazione dell’accordo quadro siglato lo scorso ottobre che avvia il progetto di produzione automobilistica in Algeria del marchio italiano Fiat.

Saranno 90 mila le auto che a regime saranno prodotte da Fiat in Algeria

L’accordo è stato firmato congiuntamente dal direttore generale di AAPI, Omar Rekkach e dal rappresentante del gruppo Stellantis, Boutahra Hakim alla presenza del ministro dell’Industria, Ahmed Zaghdar e del direttore esecutivo delle operazioni in Africa e Medio Oriente del gruppo, Samir Shorfan.

“Questo accordo corona la promulgazione del decreto esecutivo N 22-384 del 17 novembre 2022, che stabilisce le condizioni e le modalità per lo svolgimento dell’attività di costruzione di veicoli”, si legge in un comunicato stampa congiunto del Ministero dell’Industria e del gruppo Stellantis.

Si ricorda che il Ministero dell’Industria e il marchio automobilistico italiano Fiat hanno siglato lo scorso 13 ottobre un accordo quadro sullo sviluppo dell’industria automobilistica e la costruzione di veicoli a marchio italiano.

“Firmato questo martedì presso la sede dell’AAPI, l’accordo è un passo importante in questo progetto che riflette le relazioni bilaterali privilegiate nonché la volontà dei presidenti dei due Paesi, Abdelmadjid Tebboune e Sergio Mattarella”, aggiunge il comunicato stampa. In questa occasione, Zaghdar ha ricordato l’impegno del Gruppo Stellantis nel progetto Fiat che rappresenta un’opportunità per sviluppare e diversificare il settore automobilistico in Algeria.

“Vogliamo offrire ai consumatori algerini soluzioni di viaggio moderne e sostenibili a prezzi accessibili”, ha affermato Chorfan. La fabbrica di automobili Fiat sorgerà nel comune di Tafraoui nella wilaya di Orano su un terreno di 40 ha e un’altra adiacente su un’area di 80 ha dedicata a fornitori locali e aziende di subfornitura, per sviluppare un vero e proprio ecosistema attraverso un piano di integrazione locale, nell’ambito di un piano per migliorare il know-how degli attori esistenti in Algeria e per trovare nuovi attori per raggiungere i mezzi di integrazione richiesti nei carichi di capitolato.

La capacità produttiva iniziale dell’impianto sarà di 60.000 veicoli/anno dal primo anno e raggiungerà i 90.000 veicoli/anno, secondo il comunicato. Nel suo piano strategico 2030, STELLANTIS ha annunciato la sua ambizione di raggiungere una capacità produttiva di un (01) milione di veicoli/anno entro il 2030 nella regione dell’Africa e del Medio Oriente, e quindi raggiungere un’autonomia industriale del 70%.

Fiat logo

In accordo con il piano strategico regionale, il progetto del marchio Fiat in Algeria si basa su tre pilastri integrati, vale a dire lo sviluppo di una rete di fornitori efficienti, il contributo alla creazione di sessioni di formazione superiore e professionale per l’industria automobilistica, oltre alla produzione, commercializzazione ed esportazione di veicoli secondo gli standard internazionali.

Ti potrebbe interessare: Nuove Fiat Multipla e 600: il possibile ritorno fa il giro del mondo

Looks like you have blocked notifications!