in

Dodge Hornet: ricevuti oltre 14.000 ordini in circa 24 ore

Un dato sicuramente interessante visto che la Dodge Hornet che viene resa disponibile al lancio è la versione GT, meno potente della R/T

Dodge Hornet 2023

Quello che coinvolge l’appena svelata Dodge Hornet, sorella americana dell’Alfa Romeo Tonale e come lei realizzata presso lo stabilimento Stellantis di Pomigliano d’Arco, sarebbe un autentico successo. A giudicare dalle indiscrezioni fornite dallo stesso costruttore, pare che in effetti sia andata proprio così.

La nuova Dodge Hornet pare abbia già ricevuto oltre 14.000 preordini durante le primissime 24 ore di debutto sul mercato, quelle trascorse dall’evento di presentazione Dodge Speed Week. Si configura quindi un successo per l’interessante SUV di Segmento C derivato fortemente dal nuovo Tonale di casa Alfa Romeo.

A fornire le indiscrezioni sui numeri che caratterizzano la prima fase di lancio di Dodge Hornet è il CEO del marchio

Proprio Tim Kuniskis, CEO di Dodge, ha infatti rivelato l’entità dei preordini che hanno coinvolto il nuovo C-SUV del costruttore americano di casa Stellantis all’interno di un discorso tenuto in streaming durante la Speed Week. Un dato sicuramente interessante visto che la Dodge Hornet che viene resa disponibile al lancio è la versione GT (entry-level), mentre la più potente (e più indirizzabile al pubblico d’Oltreoceano) Hornet R/T arriverà solamente durante la primavera del prossimo anno.

Senza dubbio, un motivo chiave per cui la Dodge Hornet GT sta attirando molta attenzione è il fatto che il prezzo di partenza è stato fissato in appena 29.995 dollari ovvero, al cambio attuale, circa 29.500 euro; un valore di molto inferiore al prezzo di approdo della “nostra” Alfa Romeo Tonale, per vari motivi.

Sotto il cofano della Dodge Hornet GT c’è un motore Hurricane4 a quattro cilindri turbo da 2,0 litri che eroga 268 cavalli di potenza ​​e 400 Nm di coppia. Questo motore funziona insieme a un cambio automatico a nove marce che fornisce la trazione a tutte e quattro le ruote e consente al nuovo C-SUV di raggiungere i 100 km/h in 6,5 secondi; un valore di certo non male per un modello entry-level.

La caratterizzazione GT offre inoltre, di serie, sospensioni anteriori e posteriori completamente indipendenti e vettorizzazione dinamica della coppia. La Dodge Hornet inoltre adotta ammortizzatori Koni selettivi in ​​​​frequenza e inoltre potrà avere pinze dei freni Brembo anteriori a quattro pistoncini che sono già di serie sulla variante R/T. Sarà interessante vedere quale percentuale di acquirenti opterà per la Hornet GT e quale per la R/T quando quest’ultima arriverà sul mercato l’anno prossimo. La R/T utilizza un quattro cilindri turbo da 1,3 litri abbinato a un motore elettrico, erogando nel complesso 285 cavalli di potenza e 519 Nm di coppia, il che significa che può raggiungere 100 km/h in 6,1 secondi con la funzione ‘PowerShot’ disponibile per fornire un incremento istantaneo di potenza. La Hornet R/T può anche viaggiare fino a 48 km con la sola alimentazione elettrica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!