in

Bottas: Nuovo sottoscocca “un piccolo passo avanti”

Il nuovo sottoscocca potrebbe fare guadagnare qualche decimo a Bottas e Alfa Romeo

Valtteri Bottas

Un nuovo sottoscocca potrebbe portare qualche vantaggio a Valtteri Bottas e Alfa Romeo. Il finlandese ha potuto guidare con una nuova configurazione sulla sua vettura nella seconda sessione di prove libere di Budapest ed è finito nella top 10. “Ho la sensazione che sia un piccolo passo avanti in termini di carico aerodinamico e grip. Va bene”, afferma Bottas dopo le libere del venerdì.

Valtteri Bottas fiducioso in vista delle qualifiche di oggi grazie al nuovo sottoscocca della sua monoposto

“Non è un grande passo, ma un piccolo passo nella giusta direzione, ma ho guidato solo una sessione”, dice Bottas, che ha consegnato la sua cabina di pilotaggio a Robert Kubica nella prima sessione di prove libere. “Quindi ci saranno sicuramente più tempi sul giro da parte mia”.

Secondo lui, il nuovo aggiornamento garantisce alla sua monoposto un carico aerodinamico maggiore, ma c’è stato un miglioramento anche nella velocità. E spera che l’Alfa Romeo abbia mantenuto la sua forza nelle curve lente. “Ma non ho ancora visto abbastanza dati per confrontarli con altri con il GPS”, ha detto il finlandese.

Dunque l’aggiornamento sembra funzionare come previsto, quindi l’Alfa Romeo dovrebbe essere “di qualche decimo” più veloce dell’ultima volta in Francia. “Ciò aiuterà sicuramente in una griglia in cui le differenze sono sempre più piccole”, dice. “Due decimi possono fare la differenza per arrivare in Q3”.

E anche se Bottas era soddisfatto del bilanciamento della vettura, le libere non sono state prive di difficoltà. Il finlandese ha ancora i suoi problemi, soprattutto con le gomme: “Non ho ancora trovato il picco della mescola più morbida, di cui abbiamo un po’ durante tutto l’anno”, dice.

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas fiducioso in vista delle qualifiche di oggi grazie al nuovo sottoscocca della sua monoposto

“Avevo un grip simile nei primi due giri veloci, ma avevo una modalità motore più alta nel primo giro. Non è normale, perché dovresti assolutamente ottenere il massimo nel primo giro”, ha detto Bottas. “Dobbiamo guardare all’outlap e all’approccio. Ma forse non ci servono le slick…”

Ti potrebbe interessare: Bottas: il finlandese spera che la Francia sia stata un caso unico per Alfa Romeo