in

Ferrari festeggia i 75 anni a Goodwood con vere rarità

Per festeggiare in pompa magna i suoi 75 anni anche oltremanica, Ferrari ha sfoggiato alcuni dei suoi gioielli più rari a Goodwood.

Ferrari Goodwood Festival of Speed

La Ferrari celebra il suo 75° anniversario nel 2022, portando diversi modelli classici, oltre a cinque moderni, a una parata al Goodwood Festival of Speed. Il produttore di Maranello ha deciso di sguinzagliare all’evento diversi veicoli speciali.

Star della parata una Ferrari 125S del 1947, che è il primo esemplare stradale a sfoggiare l’iconico logo. La rossa sportiva è dotata di una versione da 1,5 litri della Colombo V12.

Ferrari attira le luci dei riflettori al Goodwood Festival of Speed: parata di stelle in Inghilterra

Ferrari Goodwood Festival of Speed

Altri veicoli presenti allo show erano la 250 LM, la 156 “Sharknose”, la 333 S endurance racer, la Daytona S3, la Scuderia Ferrari F2009 F1, una Challenge 488 Evo, così come la 639 F1 di Nigel Mansell, guidata dal pilota che una volta vi gareggiava. Nel frattempo, al volante della F2009 c’era Marc Gene, sulla famosa collina di Goodwood.

Mentre tutto questo era in bella mostra, Ferrari teneva pure un’esposizione celebrativa nell’area Supercar Paddock del Goodwood Festival of Speed. Per l’occasione ha esposto una 296 GTB dalla livrea unica, ispirata al team di corse Maranello Concessionaires del “colonnello” Ronnie Hoare.

Il capostipite della famiglia con l’emblema del Cavallino Rampante ad avere un V6 è stato affiancato nel paddock da una SP38, un mezzo unico, ispirato a parecchie auto iconiche realizzate dalla leggendaria Casa, tra cui la F40.

Ferrari Goodwood Festival of Speed

Lo stand non sarebbe stato completo senza la SF90 Spider, la 812 Competizione e la Daytona SP3. Quest’ultima ha ottenuto il titolo di “Best of the Best” di Red Dot, ed è stata ispirata dai bolidi da corsa degli anni ’60 che hanno trionfato alla 24 Ore di Daytona, vale a dire la 330 P3 e la P4.

La Ferrari ha anche portato la Monza SP2 al suo padiglione a Goodwood, così come la 599XX Evo e la FXX-K Evo, due gioielli riservati al motorsport facenti parte del programma Corse Clienti XX. La competizione, monomarca e monomodello, è concepita per i clienti, i quali di soliti beneficiano di soluzioni arrive-and-drive. In altre parole, non ci si deve preoccupare della manutenzione o delle configurazioni: basta presentarsi in pista e correre. L’unico onere da sostenere è il pagamento delle quote.