in

Alfa Romeo Giulia: dopo Tonale anche la berlina sarà clonata da Dodge?

Negli USA si domandano se Stellantis dopo aver deciso di creare un clone Dodge di Tonale non faccia lo stesso con Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia - Dodge

Alfa Romeo Giulia è una delle vetture più premiate tra quelle attualmente in circolazione nel mercato auto. La vettura ha molti estimatori e dunque non ci stupisce che negli Stati Uniti abbiano pensato a lei a proposito di un possibile nuovo clone di Dodge. Nei mesi scorsi ha fatto molto scalpore la decisione del gruppo Stellantis di produrre a Pomigliano insieme al SUV Alfa Romeo Tonale anche la nuova Dodge Hornet.

Alfa Romeo Giulia sarà la prossima auto del Biscione ad essere clonata da Dodge?

Questa vettura è in tutto e per tutto uguale al SUV di segmento C della casa automobilistica del Biscione dal quale differisce solo per alcuni particolari estetici come ad esempio la presenza del logo Dodge, la mascherina con lo stile tipico del marchio americano etc.

Si tratta di un’operazione che ovviamente finisce per favorire quelle economie di scala tanto care al CEO di Stellantis Carlos Tavares che nei prossimi anni dovrebbero permettere al gruppo automobilistico di poter risparmiare fino a 5 miliardi di euro di costi ogni anno.

Un render realizzato dal designer e artista digitale Thanos Pappas per CarScoops viene immaginata una Alfa Romeo Giulia con marchio Dodge. Insomma si tratterebbe di un’operazione simile a quella di Tonale – Hornet. Come è possibile notare facilmente con le immagini che vi mostriamo in questo articolo, il suo autore ha mantenuto intatti la maggior parte dei pannelli della carrozzeria della Giulia e le sue unità di illuminazione.

Naturalmente, le modifiche si concentrano sull’avantreno, con paraurti e cofano ridisegnati ispirati alla Dodge Charger SRT Hellcat Redeye. La nuova griglia collega i fari allungati della Giulia, sostituendo di fatto l’iconico scudetto della casa automobilistica del Biscione. Le grandi prese d’aria del paraurti e lo splitter pronunciato compongono un look piuttosto aggressivo, impreziosito da una serie di strisce nere e dal cofano bombato con scoop integrato.

Il resto della carrozzeria scolpita rimane di serie, ma un nuovo set di ruote SRT verniciate di nero e una tavolozza di colori rinnovata potrebbero infondere un po’ di sapore americano nella berlina italiana. Dopotutto, Dodge è nota per avere un reparto colori e finiture di grande talento che ha mantenuto gli acquirenti interessati alle vecchie Charger e Challenger. Ciò si estenderebbe all’interno dell’abitacolo con sedili sportivi con marchio SRT e nuove opzioni di rivestimento.

Alfa Romeo Giulia - Dodge
Alfa Romeo Giulia: ecco quale potrebbe essere l’aspetto di una versione Dodge nel caso in cui Stellantis decida di replicare quanto fatto con Tonale  con la nuova Hornet

Se Stellantis fosse seriamente intenzionato a mettere gli emblemi Dodge su un’Alfa Romeo, avrebbero sicuramente bisogno di un nuovo nome. La Giulia misura 4.639 mm di lunghezza, il che la collocherebbe un segmento al di sotto della Dodge Charger lunga 5.084 mm e più corta della Dodge Avenger fuori produzione da 4.849 mm. Ciò significa che potrebbe riportare in vita un vecchio nome di auto Dodge o Plymouth, seguendo la strategia di rebadding del suo predecessore.

Indipendentemente dal nome, le scelte di powertrain adatte per la berlina sportiva Dodge verrebbero dalle finiture sportive Veloce e Quadrifoglio di Alfa Romeo Giulia. Il primo è dotato di un quattro cilindri turbo da 2,0 litri che produce 280 CV, mentre il secondo monta un V6 biturbo da 2,9 litri con ben 510 CV. Vedremo dunque se davvero in futuro un qualcosa di simile potrebbe verificarsi e se Dodge diventerà una sorta di succursale americana di Alfa Romeo proponendo le sue auto ma nel classico stile della famosa casa automobilistica americana specializzata in muscle car ad alte prestazioni.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo 1900 C Super Sprint “La Flèche” Vignale: l’esemplare unico che pochi conoscono