in

Fiat Panda: anche a maggio domina la concorrenza

Anche nel mese di maggio la Fiat Panda ha avuto una marcia in più sulle concorrenti in Italia, nonostante il calo rispetto al 2021.

Fiat Panda

Nessun scossone degno di nota nel mercato auto maggio in Italia. Ancora una volta le immatricolazioni sono calate, ma, allo stesso tempo, la regina commerciale lungo la nostra penisola rimane lei, la Fiat Panda. L’utilitaria del Lingotto ha sbaragliato la concorrenza pure nel quinto mese del 2022, triplicando di fatto le maggiori inseguitrici. Numeri alla maggio, se ne consegnate 12.057, una cifra che, sommata ai volumi registrati nel primo quadrimestre dell’anno, porta a un totale di oltre 51 mila esemplari.

Mercato auto Italia maggio 2022: la Fiat Panda non scende dal trono

Fiat Panda

Il predominio della Fiat Panda è inattaccabile e indiscutibile. A renderlo ancor più evidente il netto margine sulla diretta inseguitrice, la Lancia Ypsilon, attestatasi a quota 4.257 immatricolazioni, in sostanza un terzo delle unità della regina assoluta. A salire, poi, sul podio è un’altra utilitaria, sempre del gruppo Stellantis e sempre a marchio Fiat.

Di chi parliamo? Della 500, disponibile nella nuova generazione solo a trazione 100 per cento elettrica.Si tratta di un simbolo dei progetti commerciali in serbo dall’azienda. Il processo di transizione ecologica assume un valore strategico, complici anche le direttive degli organi comunitari. A maggio la 500 è stata commercializzata in 3.921 unità.

Fiat Panda

La 500 ha battuto le rivali Volkswagen T-Roc e Jeep Compass. Un successo piuttosto di misura, sicché entrambi i veicoli hanno chiuso a circa 800 esemplari di distacco dalla “medaglia di bronzo”. A ogni modo, tolte Fiat Panda e Lancia Ypsilon, il cumulato da inizio anno vede comparire tre differenti modelli nelle prime cinque posizioni: trattasi di Ford Puma, Dacia Sandero e Citroen C3.

Scendendo nel dettaglio dei singoli marchi, Fiat difende il primato con 19.531 vetture consegnate, circa 4 mila in meno di quelle fatte recapitare a maggio del 2021. Seguono a ruota Volkswagen, Toyota, Ford e Peugeot, ciascuna di esse in calo rispetto a maggio 2021. Il brand di Wolfsburg è stato l’unico, insieme a Fiat, ad andare in doppia cifra. Analizzando le altre forze, l’unico Costruttore della top 10 in grado di mettere a segno una lieve crescita in confronto con il mese di maggio dello scorso anno è Dacia, sesta nella graduatoria assoluta. Il Costruttore rumeno ha segnato un progresso di alcune decine di unità.