in

Dodge Charger Hellucination: la vettura estrema di Ralph Gilles

Ecco la Dodge Charger Hellucination, auto realizzata da SpeedKore appositamente per Ralph Gilles

Dodge Charger Hellucination

SpeedKore Performance Group è noto per le sue interpretazioni di auto di Stellantis, Chevrolet e Ford in fibra di carbonio. Costruita per il capo dello Stellantis Design, Ralph Gilles, questa Dodge Charger Hellucination del 1968 è la versione SpeedKore a più alta intensità di fibra di carbonio costruita fino ad oggi.

Questa versione di Charger realizzata su misura presenta una carrozzeria, un pavimento e tubi delle ruote interamente in fibra di carbonio montati su un telaio perimetrale personalizzato da SpeedKore con una carreggiata più ampia, conferendo all’auto un atteggiamento più minaccioso e caratteristiche di maneggevolezza migliorate rispetto all’auto originale.

Ecco la Dodge Charger Hellucination, auto realizzata da SpeedKore appositamente per Ralph Gilles

“Con il suo pavimento, i tubi delle ruote e la carrozzeria in fibra di carbonio completamente personalizzati, Dodge Charger Hellucination è la nostra build più estrema”, ha affermato Jim Kacmarcik, presidente e proprietario di SpeedKore Performance Group. “Questa è stata la prima volta che il cliente è stato coinvolto direttamente nel processo di progettazione di un veicolo ed è stato molto divertente aiutare la vettura dei sogni di Ralph a prendere vita”.

Dodge Charger Hellucination prende il nome da un motore V8 HEMI “HELLEPHANT” interamente in alluminio  da 7,0 litri con un mastodontico compressore IHI da 3,0 litri sulla parte superiore. I risultati sono 1.000 cavalli di potenza. Per gestire tutta quella potenza c’è un cambio automatico a 8 velocità di ZF. L’HELLEPHANT utilizza testate personalizzate SpeedKore e dispone di un sistema di scarico con marmitte MagnaFlow.

L’auto utilizza un sistema di lubrificazione a carter secco e una cella a combustibile, entrambi con serbatoi montati sul bagagliaio. Le tubazioni dell’olio e del carburante scorrono all’interno del telaio personalizzato SpeedKore, offrendo un aspetto basso e pulito mantenendo le linee al sicuro.

Il telaio personalizzato SpeedKore con rinforzi perimetrali e roll bar offre una posizione bassa e una carreggiata più ampia per una migliore dinamica di guida. L’auto utilizza una sospensione anteriore a doppio braccio ad A di Detroit Speed ​​e una sospensione posteriore a quattro barre diagonali personalizzata di SpeedKore. Un piantone dello sterzo Ididit e una cremagliera dello sterzo Woodward migliorano l’agilità, mentre i coil-over a doppia regolazione Penske aggiungono compostezza.

Le pinze Brembo a 6 pistoncini nella parte anteriore e le doppie pinze Brembo a 4 pistoncini nella parte posteriore aiutano Dodge Charger Hellucination a fermarsi rapidamente. Per aiutare a mettere tutta quella potenza sulla strada ci sono le ruote HRE “Hellucination” personalizzate da 19 pollici x 9 pollici anteriori e posteriori da 20 pollici x 12 pollici avvolte in gomma Michelin Pilot Sport 4S 265/35ZR19 e 345/30ZR20.

L’auto è inoltre dotata di un cofano anteriore in stile “Demon” SpeedKore in fibra di carbonio, mantovane SpeedKore anteriore e posteriore personalizzate e fari e fanali posteriori del caricatore a LED unici dell’anno modello 1968 di Dapper Lighting. I pannelli della carrozzeria dell’auto sono interamente realizzati in fibra di carbonio, evidenziati da una finitura trasparente realizzata con BASF Glasurit.

La fibra di carbonio si estende all’interno con un cruscotto personalizzato in fibra di carbonio, pannelli delle portiere e pannelli dei quarti interni posteriori.

I sedili sono dotati di schienali e rivestimenti in fibra di carbonio di Gabe’s Custom Interiors con cinture a quattro punti RaceQuip per mantenere il guidatore e il passeggero in posizione, mentre gli indicatori di Classic Instruments trasmettono le informazioni necessarie al conducente. Una console centrale SpeedKore personalizzata e un sistema audio Bluetooth da 2.000 watt di KICKER Audio completano gli interni.

Ti potrebbe interessare: Dodge Hornet, proseguono lavori a Pomigliano: presentazione ad agosto