in ,

Ferrari 275 GTB/4 del 1967 venduta ad oltre 3 milioni di dollari

In linea con le previsioni della vigilia il prezzo di aggiudicazione di questa iconica GT del “cavallino rampante”.

Ferrari 275 GTB/4
Vista anteriore (Foto da profilo Facebook Mecum Auctions)

Una splendida Ferrari 275 GTB/4 del 1967 è stata battuta all’asta da Mecum Auctions per la ragguardevole cifra di 3,025 milioni di dollari. Si tratta dell’esemplare con telaio numero 09495. Sul prezzo di aggiudicazione ha inciso, positivamente, la presenza della certificazione Ferrari Classiche: un sicuro valore aggiunto per modelli del genere.

La prima consegna della vettura di cui ci stiamo occupando avvenne in Italia, ad opera della concessionaria Crepaldi Automobili di Milano. Negli anni successivi, questa creatura della casa di Maranello iniziò un piccolo giro del mondo. Al 1971 risale la sua esportazione negli Stati Uniti d’America. Qui rimase per un certo periodo. Nel 1979 fu venduta in Svizzera. Poi finì in Inghilterra, nel 2011, prima di fare ritorno in Nord America, per l’asta di Mecum Auctions, andata in scena lo scorso weekend a Glendale, una città nella contea di Los Angeles, California (USA).

Questa Ferrari 275 GTB/4, con carrozzeria di colore grigio e interni in pelle Bordeaux, beneficia della manutenzione e delle cure amorevoli di noti collezionisti e restauratori, che l’hanno accompagnata nel corso della sua vita, tutta documentata. Il modello appartiene a une serie di 330 esemplari. La certificazione Ferrari Classiche è stata assegnata a giugno 2013, con il rilascio del Certificato di Autenticità di Fabbrica 267 F.

Ferrari 275 GTB/4: eccellenza automobilistica

Ferrari 275 GTB/4
Il motore (Foto da profilo Facebook Mecum Auctions)

Rara e altamente desiderabile, la vettura di cui ci stiamo occupando è eccezionale in tutto e conserva un’integrità di altissimo valore. Appartiene a una famiglia nobile, entrata nella storia dell’automobilismo. Ricordiamo che la Ferrari 275 GTB/4 fece il suo debutto in società al Salone dell’Auto di Parigi del 1966 ed è stata la prima “rossa” stradale dotata del V12 con quattro alberi a camme in testa. Un cuore derivato da quello della P2 da gara. L’elemento estetico che consente, al primo colpo d’occhio, di distinguerla dalla versione a due alberi a camme è il rigonfiamento presente sul cofano anteriore.

Questo ospita un motore da 300 cavalli di potenza massima, contro i 280 dell’altra. Nella nuova veste il dodici cilindri da 3.3 litri sfoggia un’erogazione migliore e più piena agli alti regimi. L’alimentazione fa capo a 6 carburatori Weber 40 DCN 9, che lo dissetano con inebrianti abbuffate di ottani. Notevole il quadro prestazionale, ben testimoniato da una velocità massima nell’ordine dei 270 km/h. Mettere in garage una vettura iconica del “cavallino rampante” come questa è il sogno di ogni collezionista che si rispetti, a prescindere dal fatto che abbia le “rosse” nel cuore.

Stile ed emozioni al top

Ferrari 275 GTB/4
Vista posteriore (Foto da profilo Facebook Mecum Auctions)

La Ferrari 275 GTB/4 si offre allo sguardo con una linea mozzafiato, figlia dell’estro creativo di Pininfarina. In essa si miscelano, in modo impeccabile, le note della classe e della sportività. Le sue forme, in qualche misura, evocano quelle della mitica 250 GTO. Sulla Ferrari 275 GTB/4 i tecnici della casa di Maranello misero a frutto le esperienze dorate acquisite in pista dal “cavallino rampante”, vincente sui campi di gara di tutto il mondo. La sua unità propulsiva nacque nel solco della migliore tradizione del marchio.

Entrata nella storia come uno dei più grandi capolavori del design automobilistico, questa “rossa”, nelle sue diverse declinazioni, è una vera calamita per gli occhi e per il cuore. Formidabile il sound che ne accompagna le danze. Sembra la musica di uno Stradivari. Il motore della Ferrari 275 GTB/4 è disposto in posizione anteriore, come piaceva ad Enzo Ferrari, che voleva i buoi davanti al carro, prima di convertirsi alla logica del carro davanti ai buoi.

Stiamo parlando di una vettura al top, di una vera regina del comparto automobilistico. Lo è stata in passato e continua ad esserlo anche oggi, fra i collezionisti, che non perdono occasione per manifestare il loro amore per il modello. La vendita milionaria messa a segno da Mecum Auctions sta a dimostrarlo. In questa creatura si respira a pieni polmoni la storia della casa emiliana. Averne un esemplare in garage è un privilegio speciale. Poterci andare in giro, vivendo le emozioni generosamente offerte dal modello, non ha prezzo.

Ferrari 275 GTB/4
Gli interni (Foto da profilo Facebook Mecum Auctions)

Fonte | Mecum Auctions

Foto | Mecum Auctions