in

Alfa Romeo: uno strepitoso Bottas, sesto nelle Qualifiche del Bahrain

Ottimi riscontri sono stati quelli registrati dall’Alfa Romeo, soprattutto con Valtteri Bottas al debutto col team italo elvetico

Valtteri Bottas

Durante le Qualifiche del Gran Premio del Bahrain non ha stupito solamente la Ferrari. Ottimi riscontri sono stati quelli registrati dall’Alfa Romeo, soprattutto con Valtteri Bottas al debutto col team italo elvetico. Il lavoro espresso a Maranello sulla nuova power unit Ferrari 066/7 è certificato dai progressi della Haas e appunto dell’Alfa Romeo, ma bisogna dire che il team di Hinwil ha realizzato una C42 particolarmente valida sotto ogni aspetto: la power unit fa la sua parte, ma la monoposto sembra introdurre sensazioni e reazioni particolarmente interessanti. Dati che in accordo con l’esperienza di Valtteri Bottas potrebbero significare molto nel prosieguo di questa nuova stagione appena cominciata.

L’Alfa Romeo è riuscita così ad entrare in Q3 dove Valtteri Bottas è riuscito ad agguantare una validissima sesta piazza finale che lo collocherà nella medesima casella in griglia di partenza oggi pomeriggio. Un risultato notevole che è sintomo di un corposo adattamento del finlandese al nuovo team, profondamente differente da quello di provenienza a marchio Mercedes.

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas

È un’Alfa Romeo molto competitiva tra le mani di Valtteri Bottas

Valtteri Bottas è quindi riuscito ad estrarre dall’Alfa Romeo C42 un corposo potenziale, tanto che il risultato in Qualifica è il migliore per il team italo elvetico dal Gran Premio del Belgio datato 2019. Le importanti difficoltà patite dalla compagine del Biscione durante i test pre stagionali non hanno scalfito le priorità e le volontà di una squadra che ha da subito abbandonato ogni forma di sviluppo nel 2021 per concentrarsi a tutto spiano sul 2022. Buona parte della motivazione fornita al team dopo le problematiche dei test pare provenga proprio da Valtteri Bottas che è entrato, sin da subito, nel pieno spirito di uomo squadra ovvero di leader del gruppo.

Il finlandese dell’Alfa Romeo ha fatto vedere ottime cose. Partirà infatti accanto all’ex compagno di squadra in Mercedes, Lewis Hamilton, dal quale lo ha separato un distacco irrisorio nell’ordine dei 300 millesimi! In maniera scherzosa lo stesso Bottas ha lanciato la sfida allo stesso Hamilton, ammettendo che “combattere con la Mercedes sarebbe divertente”. Bottas ha anche lodato le potenzialità espresse dalla nuova power unit Ferrari.

Guanyu Zhou
Guanyu Zhou

Partirà invece dalla 15esima piazza l’altro pilota di casa Alfa Romeo, il debuttante (l’unico in questa stagione) Guanyu Zhou. Il cinese ha ammesso di essere contento del suo risultato e dell’ingresso in Q2 al suo primo weekend di gara in Formula 1 aggiungendo però di avere avvertito “un po’ di pressione”.

C’è soddisfazione anche nelle parole del team principal di Alfa Romeo, Frederic Vasseur, che vede in questo risultato “un grande stimolo di fiducia per l’intero team”. Ora bisognerà attendere il pomeriggio di oggi per comprendere dove può arrivare questa nuova Alfa Romeo, con una C42 che pare essere nata sotto una buona stella.