in

Benzina super low cost: occhio alle truffe

Ossessione di risparmiare alla pompa: benzina super low cost, occhio alle truffe di qualche marchio strano

Benzina super low cost 2

Voce del verbo risparmiare, ovunque, sempre. Si bada meno alla qualità e più alla quantità. Oggi, è un’ossessione, perché i consumatori in Italia e nell’Unione Europea sono spaventati, presi nella morsa degli aumenti da ogni dove. Il pensiero va anche alla benzina super low cost, per evitare di farsi prosciugare il portafogli quando si fa rifornimento. Si scelgono magari marchi sconosciuti, no logo, le pompe bianche tanto pubblicizzate. Sì, ma è tutto oro quello che luccica? Serve massima cautela.

Benzina super low cost: ci sono le mele marce

Come in ogni settore, anche al distributore si annida il furbetto. Sono le mele marce in un cesto di frutti sani. Sentiamo cosa dice al Tirreno l’Unione per l’energia e la mobilità (Unem). Associazione diretta da Marina Barbanti. E che rappresenta le principali aziende italiane in ambito di lavorazione, logistica e distribuzione dei prodotti petroliferi.

Qual è il trucchetto? Perché quella determinata pompa vende a prezzi così bassi? Risposta: prezzi molto più bassi della media possono essere il risultato di frodi nel versamento delle accise. O, ancora, dell’IVA perpetrate con l’utilizzo strumentale di società cartiere nazionali che, avvalendosi di depositi di stoccaggio compiacenti, estraggono i prodotti energetici in violazione degli obblighi di versamento anticipato dell’imposta.

Quindi, Tizio è in regola e vende a 2,3 euro il litro. Caio froda tutto e tutti e vende a molto meno.

Seconda spiegazione. Prezzi bassi potrebbero anche essere il risultato di prodotti petroliferi, come oli e preparazioni lubrificanti, usati in modo illecito come carburanti in totale evasione, però, dell’accisa.

Terzo. Fai rifornimento marcio. Quel carburante a poco prezzo per rifornire la nostra auto o moto potrebbe addirittura danneggiare i veicoli. Altro che risparmio. Vai dal meccanico e paghi 100 volte tanto. Motivo: frodi sulle quantità vendute e adulterazione dei prodotti con un impatto sulla funzionalità dei motori e sul rispetto dell’ambiente.

Benzina super low cost

Consiglio anti frode agli automobilisti

Il consiglio dell’Unione per l’energia e la mobilità: fare molta attenzione al prezzo praticato nei distributori che incontriamo lungo il nostro tragitto. Indipendentemente dal fatto che sia un punto vendita “colorato”, uno “no logo” oppure della grande distribuzione organizzata la parola d’ordine è semplice: verificare la veridicità rispetto a Osservaprezzi (www.carburanti. mise.gov.it). Sono previsti controlli e multe per quei gestori che non espongono i prezzi in modo corretto. Che non corrispondano a quanto comunicato sul tabellone.