in

Meno tasse sulla benzina? Briciole

Arriva un nuovo decreto Energia: meno tasse sulla benzina? Briciole. Il risparmio per gli automobilisti sarà minimo

Meno tasse sulla benzina

La montagna ha partorito il topolino. Dopo discussioni, polemiche, tavole rotonde, ecco meno tasse sulla benzina grazie a un nuovo ennesimo decreto Energia: briciole. Il risparmio per gli automobilisti sarà minimo. Taglio delle accise sui carburanti di 8,5 centesimi per un mese. Lo prevede, sulla base di una norma in vigore dal 2007, la bozza di decreto ministeriale Mef-Mite.

Meno tasse sulla benzina: con quali soldi?

Introduce la riduzione fino al trentesimo giorno dalla data di pubblicazione del decreto, delle accise su benzina, oli da gas e gasolio, gas di petrolio liquefatti (GPL), usati come carburante.

Per il taglio saranno utilizzati 308,17 milioni di euro di maggior gettito IVA relativo all’ultimo trimestre 2021.

Le accise sulla benzina si attesteranno a 643,24 euro per mille litri, sul gasolio a 532,24 euro per mille litri; sul Gpl a 182,61 euro per mille chilogrammi.

Il tutto in un progetto più ampio. Le imprese potranno rateizzare le bollette per i consumi di maggio e giugno, per un numero massimo di 24 rate mensili. Per contrastare gli effetti economici e umanitari per contrastare la crisi ucraina, ancora in via di definizione.

Per sostenere le esigenze di liquidità derivanti dai piani di rateizzazione concessi dai fornitori di energia elettrica e gas, Sace potrà rilasciare le proprie garanzie in favore di banche e istituzioni finanziarie entro un limite massimo di impegni pari a 9 miliardi di euro.

Meno tasse sulla benzina 2

O dici il perché dell’aumento, o arriva la multa fino a 5.000 euro

Il decreto prevede che il Garante per la trasparenza dei prezzi possa richiedere alle imprese dati, notizie ed elementi specifici sulle motivazioni che hanno determinato le variazioni di prezzo. Il mancato riscontro entro 10 giorni dalla richiesta comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 500 euro a un massimo di 5.000 euro.

E i prezzi del carburante?

Dal momento che la comunicazione dei prezzi al Mise è ripresa solo ieri pomeriggio, sono pochi i punti vendita con i prezzi aggiornati e solo nei prossimi giorni sarà possibile verificare come le dinamiche dei prezzi si sono declinate sul territorio.

Questo in una settimana cruciale in cui si è verificato un allentamento della crescita e vi sono stati interventi importanti sui listini delle compagnie petrolifere (in media -10,7 cent/litro sulla benzina e -11,7 sul gasolio) che non è possibile analizzare nelle loro conseguenze sui prezzi alla pompa.