in

Auto diesel usata nel 2022: oggetto del desiderio

Con l’elettrico senza incentivi, e con poche colonnine elettriche, l’auto diesel usata è destinata a fare sfracelli

In netta flessione le vendite di elettriche a dicembre 2021: senza incentivi, e con poche colonnine di ricarica, la macchina a batteria ha meno appeal. In più, coi rincari continui della vita, e con le bollette alle stelle, la vettura verde non attrae: questa la strana situazione italiana, caso unico in Unione Europea. Ecco allora che all’orizzonte nel 2022 l’auto diesel usata come oggetto del desiderio: questa la nostra previsione.

Certo, ci sono le limitazioni anti smog a livello di Enti locali. Ma esistono diesel che possono tranquillamente circolare per la maggior parte dei mesi, se non per tutto l’anno. Sono le vetture a gasolio più recenti, con emissioni basse. Mai come ora il diesel ha sporcato così poco. Tuttavia, queste considerazioni non interessano alla politica.

Inoltre, se le elettriche sono costosissime, e se c’è poco nuovo a disposizione, il prezzo dell’auto diesel usata cresce. Per quanto alto, fa gola. E per quanto il prezzo del gasolio schizza insù, la convenienza rimane.

In più, fai il pieno di diesel quando vuoi e dove vuoi. Invece, le elettriche devi ricaricarle nelle poche colonnine pubbliche: solo 13.000 stazioni. Per giunta la maggior parte al Nord e al Centro.

In  Italia, dice Motus-E risultano installati 26.024 punti di ricarica e 13.233 infrastrutture (stazioni o colonnine) in 10.503 location accessibili al pubblico. Attenzione: le infrastrutture sono collocate per il 79% su suolo pubblico (strada) mentre per il restante 21% su suolo privato a uso pubblico (supermercati o centri commerciali).

auto diesel usata

Auto diesel usata dopo lo scandalo emissioni

Il nuovo del gasolio non si riprenderà mai più: il dieselgate del 2015 ha rivoluzionato il settore automotive per sempre. Ma la macchina a gasolio, in Paesi dove non ci sono incentivi e dove le colonnine scarseggiano, piace ancora.

Specie in considerazione dei mezzi pubblici: inefficienti e a rischio di trasmissione dell’infezione del Covid. Chi può guida o si fa scarrozzare nell’auto diesel. Al massimo a benzina. Questa la realtà. Per il resto, la transizione elettrica in Italia resta un bel progetto a parole, dette in tv dai politici.

Looks like you have blocked notifications!