in

Fiat non è ancora morta negli USA: in arrivo nuove auto

Fiat non dirà addio agli Stati Uniti: il CEO Carlos Tavares lascia intuire che i futuri modelli della casa di Torino andranno bene anche per quel mercato

Fiat logo

Si è discusso a lungo su quello che potrebbe essere il futuro di Fiat negli Stati Uniti. La principale casa automobilistica italiana nel corso degli ultimi anni ha visto via via ridursi il numero delle auto presenti in quell’importante mercato. Attualmente solo il crossover Fiat 500X continua ad essere commercializzato in Nord America e a dire il vero nemmeno con risultati così eccezionali.

Tavares conferma che Fiat non dirà addio agli USA: nuove auto in cantiere

Più di qualcuno ha ipotizzato l’imminente addio di Fiat dagli USA. Tuttavia nelle scorse ore sull’argomento è tornato il numero uno del gruppo Stellantis, l’amministratore delegato Carlos Tavares. il boss di Stellantis ha dichiarato di pensare che il marchio italiano abbia ancora un futuro in Nord America.

Con queste dichiarazioni Tavares ha dunque di fatto smentito le voci di un imminente addio del marchio italiano per concentrarsi solo su Europa e America Latina, come invece ipotizzavano recenti voci di corridoio.

Tavares ritiene però che Fiat potrebbe dire la sua in America solo e soltanto se porterà modelli adatti a quel mercato, al contrario se ciò non dovesse avvenire allora sarà meglio lasciare spazio ad altri marchi del gruppo.

“Stiamo lavorando duramente su un piano per rivitalizzare il marchio Fiat negli Stati Uniti”, ha detto Tavares a un piccolo gruppo di giornalisti a Detroit. La principale casa italiana non ha mostrato pubblicamente i suoi prodotti futuri, ma “sono molto eccitanti”, dice. “Sono estremamente ottimista.”

Tavares ha detto che pensa che anche la nuova 500 elettrica si venderebbe bene in California, così come le nuove Fiat che arriveranno nei prossimi anni. Riconosce che la 500 non è stata un successo negli Stati Uniti in passato e non ha intenzione di ripetere la pratica passata di vendere auto anche nel caso di grosse perdite. Tuttavia il portoghese non esclude l’arrivo di modelli futuri e redditizi.

Logo Fiat
Fiat non dirà addio agli Stati Uniti: il CEO Carlos Tavares lascia intuire che i futuri modelli della casa di Torino andranno bene anche per quel mercato

Insomma quello che il numero uno di Stellantis lascia intendere è che le future auto di Fiat, di cui al momento si sa poco o nulla, potrebbero essere tali da avere appeal anche negli Stati Uniti, un mercato da sempre molto difficile per la casa di Torino.

Ricordiamo che tra le tante voci che riguardano i futuri modelli di Fiat si parla di almeno 2 o 3 nuovi modelli nei segmenti C e D del mercato. Tra questi anche l’erede di Freemont e almeno un altro paio di SUV.

Dunque potrebbero essere proprio questi i modelli su cui Tavares punterà per il rilancio di Fiat negli Stati Uniti. Il prossimo 1 marzo quando Stellantis rivelerà i piani futuri dei suoi marchi, sicuramente ne sapremo di più anche sul futuro di Fiat negli Stati Uniti.

Ti potrebbe interessare: Fiat: la principale casa automobilistica italiana potrebbe ripetere il miracolo del SUV Pulse in Europa?