in

FCA: a maggio vendite in calo del -8% in Italia, pesa il crollo di Fiat (-22,8%)

Fiat 500 Collezione

Dopo le tante novità svelate con l’annuncio del nuovo piano industriale, in casa FCA si torna al presente grazie all’arrivo dei dati di vendita relativi al mese di maggio. In Italia, il gruppo guidato da Sergio Marchionne chiude il quinto mese dell’anno in corso in negativo a causa, soprattutto, del calo di vendite del marchio Fiat che continua a vivere un periodo di grossa difficoltà.

In totale, FCA ha venduto in Italia circa 55 mila unità registrando una flessione del -8% rispetto ai dati messi assieme nel corso del mese di maggio dell’anno passato. La quota di mercato passa dal 29,4% al 27,8%. A maggio il mercato delle quattro ruote italiano fa registrare un calo del -3%. Il gruppo FCA, quindi, chiude il mese in modo decisamente peggiore rispetto all’intero mercato dell’auto in Italia.

Passiamo ora al dato parziale relativo al 2018. Tra gennaio e maggio, FCA ha venduto un totale 260 mila unità in Italia con una flessione percentuale pari al -7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Anche in questo caso, il risultato ottenuto da FCA risulta essere decisamente peggiore rispetto al mercato delle quattro ruote italiano che, con 945 mila unità vendute, perde solo il -0,34% mettendo, quindi, in mostra risultati praticamente in linea con lo scorso anno.

Per avere un’idea più precisa in merito allo stato delle vendite di FCA è necessario analizzare l’andamento dei singoli brand. Come anticipato in precedenza, la flessione delle vendite di Fiat è la prima causa del risultato negativo di maggio. Il marchio italiano ha venduto il mese scorso un totale di 35 mila unità in Italia con una flessione pari al -22.8%. 

Fiat Panda nuova generazione 2020

A differenza di quanto accaduto negli ultimi mesi, la flessione di Fiat non è legata esclusivamente alla Fiat Panda, che comunque ha chiuso il mese di maggio con un calo del -9% pur confermandosi l’auto più venduta in Italia. Da segnalare, infatti, il calo della 500 che registra un crollo delle unità distribuite del -43%. In calo del -44%, invece, la gamma Fiat Tipo. Nel parziale 2018, il marchio Fiat registra una flessione del -16% con un totale di 172 mila unità vendute tra gennaio e maggio ed una quota di mercato che scende dal 21,7% al 18,2%.

Passiamo ora al marchio Lancia. A maggio sono state vendute poco più di 5 mila Ypsilon, un dato che si traduce in una flessione percentuale del -4,3%. Nel parziale 2018, invece, Lancia registra 23 mila unità vendute con un calo del -28% rispetto ai risultati ottenuti nel corso dei primi 5 mesi dello scorso anno.

Jeep Compass Night Eagle

A trascinare le vendite di FCA nel corso del mese di maggio è, invece, Jeep. Il marchio americano, grazie a quasi 10 mila unità vendute, cresce del 130% rispetto al maggio dello scorso anno. Il brand domina il segmento di SUV e crossover compatti grazie a Renegade e Compass che superano, rispettivamente, le 5 mila e le 4 mila unità vendute a maggio.

Nel parziale 2018, invece, Jeep si ferma a poco più di 40 mila unità vendute registrando una crescita percentuale rispetto allo scorso anno del +102%. La crescita di Jeep è chiaramente legata alle 18 mila unità di Compass vendute (il SUV ha debuttato sul finire del maggio del 2017). Da segnalare, in ogni caso, anche la crescita del +16% delle vendite della Jeep Renegade.

A maggio arrivano buone notizie anche per Alfa Romeo. Il marchio italiano ha registrato una crescita del +3,8% rispetto al maggio dello scorso anno. Per tutti i dettagli sulle vendite di Alfa Romeo in Italia potete dare un’occhiata al nostro articolo di approfondimento: Alfa Romeo: vendite in crescita del +3,8% in Italia a maggio. Chiudiamo la panoramica sulle vendite di FCA in Italia con Maserati. Il marchio del Tridente ha raggiunto quota 220 unità vendute a maggio. Nel corso dei primi cinque mesi, inoltre, Maserati ha venduto 1.240 unità in Italia registrando una flessione percentuale del -13%.