in

Lancia Delta Integrale elettrica di GCK: ecco Didier Auriol a bordo

La Lancia Delta Integrale elettrica realizzata da GCK, realizzata in sole 47 unità, è stata ora affidata anche a Didier Auriol

Sul fatto che la futura Lancia Delta sarà elettrica non esistono più dubbi. Tuttavia nel frattempo avevamo già parlato delle Lancia Delta Integrale elettriche realizzate dai francesi di GCK che hanno realizzato il restomod della Delta, tramite la divisione Exclusiv-e, essenzialmente senza andare a toccare l’aspetto estetico della storica vettura di casa Lancia. Nello specifico, il costruttore si è focalizzato sull’utilizzo di alcuni particolari in fibra di carbonio ma soprattutto sulla gestione differente dell’unità propulsiva presente sotto al cofano motore.

GCK ha privato infatti la Lancia Delta Integrale del suo tradizionale propulsore a benzina per rimpiazzarlo con un elemento elettrico capace di erogare 197 cavalli di potenza e 350 Nm di coppia. Il motore è “ricaricato” da una batteria da 29 kWh capace di 200 chilometri di autonomia: il peso, rispetto alla Delta Integrale endotermica, cresce di circa 100 chilogrammi.

La Lancia Delta elettrica di GCK tra le mani di Didier Auriol

La Lancia Delta Integrale elettrica realizzata da GCK viene realizzata in sole 47 unità disponibili in ogni parte del mondo. La vettura è stata ora affidata anche a Didier Auriol, ex rallista vincitore di 11 rally proprio su Lancia Delta e un Mondiale nella stessa specialità nel 1994: pare si sia divertito a guidare la vettura, perlomeno a giudicare dal video che vi proponiamo al termine dell’articolo.

La Delta Integrale elettrica prevede quindi 11 versioni Evo-e Rally e 36 Eco-e. “Abbiamo scelto Lancia Delta Integrale per lanciare questo progetto perché è un veicolo che ci ha fatto sognare. È l’auto da rally per eccellenza, senza dubbio la più incredibile della sua epoca, e rimane estremamente popolare tra gli appassionati di rally”, ha ammesso Guerlain Chicherit che ha supervisionato il progetto.

Auriol, nonostante pare sia stato piuttosto scettico all’inizio, ha aggiunto: “sono lieto che GCK abbia scelto Delta come primo modello di Exclusiv-e. Questa macchina mi riporta alla mente così tanti ricordi. Ero piuttosto scettico prima di provare l’Evo-e, ma ora posso garantire che le sue sensazioni di guida sono eccezionali”. All’interno, la Delta Integrale elettrica di GCK sarà caratterizzata da sedili sportivi Recaro, sistema audio Blam, volante Momo e infotainment Alpine con touchscreen retrattile. È rimasto il cambio manuale a cinque rapporti con ricalibrazione dell’ultima marcia: c’è anche la trazione integrale con rapporto 47:53 fra l’asse anteriore e quello posteriore.

Looks like you have blocked notifications!