in

Ferrari SP38 Spider ipotizzata in render da un designer ungherese

X-Tomi Design pubblica un render immaginando la versione spider della esclusiva Ferrari SP38

Ferrari SP38 Spider render concept

In questi ultimi giorni abbiamo avuto più volte l’occasione di parlare della Ferrari SP38, la one-off di Maranello progettata su richiesta di un affezionato cliente, svelata a Fiorano e presentata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este la settimana scorsa dove ha vinto anche il premio Design grazie alla sua particolare progettazione. Il pezzo unico ha ricevuto un gran numero di complimenti grazie alle esclusive linee disegnate dal Centro Stile Ferrari.

La Ferrari One-Off è riuscita a convogliare in un unico modello passato, presente e futuro poiché è ispirata sia alla F40 che alla 488 GTB su cui si basa a livello meccanico. Tuttavia, c’è chi addirittura ha voluto ipotizzare la produzione di una versione spider della Ferrari SP38. In particolare, X-Tomi Design ha deciso di rimuovere il tetto dall’esemplare unico presentato a Fiorano per soddisfare gli automobilisti che amano il vento tra i capelli.

Ferrari SP38 Spider render concept

Ferrari SP38: X-Tomi Design ipotizza una versione Spider della Supercar

Il designer ungherese si è ispirato anche all’ultima 488 Spider. Ad esempio, le due pinne sono state spostate verso la coda della Supercar. Naturalmente, sembra quasi impossibile che il reparto Ferrari One-Off possa progettare una Ferrari SP38 Spider, a meno che non venga richiesto dallo stesso cliente della versione coupé oppure da un altro appassionato del cavallino rampante.

Vi ricordiamo che l’esclusiva vettura del brand modenese dispone di una vernice rossa metallizzata a 3 strati ispirata all’iconica F40 e un motore V8 biturbo da 3.8 litri capace di sviluppare una potenza complessiva di ben 710 CV.

All’interno sono presenti diversi dettagli rossi in Alcantara e il logo Deborah disposto sul cruscotto, verso il lato sinistro. Dalle ultime notizie abbiamo potuto capire come la Ferrari SP38 non sarà un veicolo da garage poiché ha superato oltre 10 prove di omologazione messe a punto dalla squadra di tecnici di Maranello.