in

Colonnina di ricarica ABB: la più potente al mondo

Da 360 kW di potenza, può caricare 4 elettriche insieme: è la colonnina di ricarica ABB, la più potente al mondo

Chi ha un’auto elettrica ha fame di corrente e di ricarica rapida: affinché la vettura a batteria sia comoda, servono stazioni per fare rifornimento velocemente. In un contesto del genere, arriva la colonnina di ricarica ABB: la più potente al mondo. Da 360 kW di potenza, può caricare 4 elettriche insieme. Ovviamente, queste sono le prestazioni che l’azienda promette, come d’altronde fanno tutte le Case auto quando parlano delle loro vetture in termini di velocità, accelerazione, consumi ed emissioni.

Protagonista è ABB, multinazionale elettrotecnica svizzero-svedese con sede a Zurigo:  opera anche nel settore dell’energia in 100 Paesi. La colonnina ABB ultra fast Terra 360 supera i 350 kW, velocità massima per ricaricare un’auto elettrica con le batterie dell’attuale generazione: oltrepassa quindi le colonnine Ionity e le HPC di Enel X. Quei 10 kW in più che paiono i 10 cm in più di chi fa salto in alto o salto in lungo nell’atletica per battere un clamoroso record mondiale.

Colonnina di ricarica ABB: n 3 minuti, si hanno 100 km di autonomia

Questo nuovo dispositivo ricarica completamente un’auto (purché sia in grado di assorbire queste potenze) in 15 minuti. Qui sta il fatto: quante macchine elettriche possono essere ricaricate con simile potenza e velocità? Servono vetture davvero evolute tecnologicamente. E occorrono batterie che, occasionalmente, possano essere ricaricate in quel modo, senza danneggiarsi. ABB è proiettata nel futuro, quindi.

Ma sentite qui: in 3 minuti, si hanno 100 km di autonomia. Insomma, la pausa classica per fare il pieno di benzina o di diesel va tremendamente a somigliare alla pausa ultra moderna per fare il pieno di elettricità.

A dicembre 2021, la colonnina di ricarica ABB verrà venduta in Europa, mentre nel 2022 debutterà negli Stati Uniti, in America Latina e in Asia. Così da fare compagnia a 460.000 unità di altro genere già piazzate in 88 Paesi dal 2010. Infatti, ABB ha archiviato il 2020 con un fatturato derivante dalla vendita delle proprie colonnine pari a 220 milioni di dollari. 

L’azienda è pronta a lanciare una IPO sul ramo d’azienda che opera in questo settore. Sentiamo l’amministratore delegato di ABB, Bjorn Rosengren, cosa dice alla Reuters: “Sul mercato azionario, la nuova società potrebbe arrivare a valere più di ABB stessa. Questo ci aiuterà ad attirare nuovi capitali, che useremo per acquistare software e hardware di ultima generazione, che a loro volta ci aiuteranno a crescere ancora”. Un target? Valere 3 miliardi di dollari.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento