in ,

Drag race Alfa Romeo Stelvio modificata vs McLaren 765 LT

Sfida insolita, sul quarto di miglio, fra il SUV Alfa Romeo e la supercar McLaren.

Il ricco catalogo delle drag race si arricchisce di un nuovo capitolo, che vede contrapporsi due vetture straordinariamente lontane fra loro come concezione: un’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio modificata e una McLaren 765 LT. La sfida in accelerazione sul quarto di miglio ha preso forma al  GoldRush Rally GR 2021 Hennessey Performance.  

Simili confronti, come ho ribadito in altre occasioni, servono poco a definire il valore complessivo di un’auto e le sue qualità dinamiche, ma è la moda del momento, specie per i supporter delle vetture elettriche. In questo caso, però, i mezzi coinvolti nel match sono entrambi dotati di un tradizionale e rombante motore endotermico.  

McLaren 765LT: un fulmine in accelerazione

La McLaren 765LT gode della spinta di V8 biturbo da 4.0 litri, con 755 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia massima, su un peso di 1.339 chilogrammi. Straordinarie le sue performance, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2.8 secondi e da 0 a 200 km/h in 7.0 secondi. Per liquidare i 400 metri con partenza da fermo bastano 9.9 secondi. Questa supercar “Longtail” in serie limitata di 765 esemplari è la McLaren Super Series più estrema realizzata fino ad oggi. La 765LT promette un alto coinvolgimento del guidatore, una dinamica focalizzata sulla pista e un’aerodinamica ottimizzata, che condiscono un quadro di base riuscito.  

Un’Alfa Romeo Stelvio potenziata per la drag race

L’Alfa Romeo Stelvio, nella versione Quadrifoglio, che è la più prestazionale della gamma, si giova di un motore V6 biturbo da 2.9 litri, imparentato col V8 della Ferrari California T. Il suo cuore sviluppa una potenza massima di 510 cavalli a 6500 giri al minuto e 600 Nm di coppia, tra 2500 e 5500 giri al minuto. Quanto basta per conferire una verve fuori dal comune al primo crossover SUV firmato Alfa Romeo. La velocità massima è di 283 km/h, l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene liquidata in 3.8 secondi, con l’ausilio di un cambio a 8 rapporti che in modalità Race consente di cambiare marcia in appena 150 millisecondi.

Come è andata la drag race? 

I numeri, nell’ottica della drag race, sono a favore della supercar di Woking, almeno nel quadro degli allestimenti di serie, ma qui a scendere in pista è un’Alfa Romeo Stelvio modificata, di cui non conosciamo i dettagli. Sulla distanza non c’è storia, con la McLaren 765LT in vantaggio, ma sullo scatto breve, dove anche la prontezza del driver può fare la differenza, chi avrà la meglio? Lasciamo la risposta al video, che vi consigliamo di guardare.  

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento