in ,

Alfa Romeo: 10 anni per risorgere, lo ha detto Tavares

Il CEO di Stellantis ha grande considerazione per lo storico marchio.

tavares

Alfa Romeo è un marchio che ha sempre notevole appeal. La nota casa automobilistica italiana, nata come A.L.F.A nel 1910 e dal 2018 ribattezzata Alfa Romeo adesso fa parte di quel colosso dell’automotive che è Stellantis.

Ed è alta la considerazione che i vertici di Stellantis hanno per la casa del biscione, a partire dall’Amministratore Delegato del gruppo, quel Carlos Tavares che non ha mai parlato di un marchio da abbandonare per quanto concerne Alfa Romeo, anzi.


Le parole di Tavares su Alfa Romeo

“In passato, numerose Case auto erano disposte ad acquistare Alfa. Ai loro occhi, Alfa ha un grande valore. E hanno ragione: Alfa ce l’ha, un grande valore”, queste le parole di Carlos Tavares, oggi CEO di Stellantis e in passato Amministratore delegato di PSA.

E sono parole che dimostrano, se mai ce ne fosse stato bisogno, che Alfa Romeo è centrale nel progetto del gruppo. Questa non è la prima volta che i vertici di Stellantis danno indizi che dimostra la centralità di Alfa Romeo nel gruppo.
E la casa nota per la produzione soprattutto di auto sportive, non poteva non rappresentare un autentico fiore all’occhiello del gruppo nato dopo la fusione tra FCA e PSA.

Adesso si tratta di rilanciare la casa del biscione, di adeguarla in termini di produzione alle novità del mercato e alle nuove tecnologie.
Tocca a Stellantis quindi, rilanciare il marchio, anche se non di può parlare di crisi o di marchio che non ha appeal. Occorre solo impostare scelte e indirizzi che possano dare al marchio la giusta visibilità e popolarità sfruttando a pieno le potenzialità del marchio che restano elevatissime.


Cosa farà Stellantis con Alfa Romeo

“Faremo ciò che deve essere fatto per tornare altamente redditizi, lo faremo adottando le giuste tecnologie”, queste le i di azioni di Tavares, che ha parlato pure di comunicazione, perché è lì che qualcosa va cambiato.

E poi, occorre già mettere da parte il pianale Giorgio. Parliamo di quella piattaforma progettata da Alfa Romeo e Fiat Chrysler Automobiles che dal 2016 è la base su cui vengono prodotte per esempio le Alfa Romeo Giulia. Un pianale su cui la casa del biscione e FCA hanno investito un miliardo di euro e che è pr dato per berline di medie e grandi dimensioni così come per i Suv, piccoli e grandi.

Si deve virare verso l’elettrificazione, che è il futuro è che è ciò che vuole il mercato. Lo ha detto a chiare lettere il CEO Tavares durante la sua partecipazione al vertice “Future of the Car” del Financial Times. Tavares a nome di tutta Stellantis è quindi pienamente impegnato sulle strategie da adottare per Alfa Romeo, per fare spopolare il marchio nei mercati che frequenta.

“Dobbiamo migliorare il modo in cui parliamo ai potenziali clienti. C’è una disconnessione tra prodotti, storia e pubblico target. Dobbiamo sistemare la distribuzione, soprattutto capire con chi stiamo parlando e di quale promessa il marchio possa farsi carico. Ci vorrà tempo”, così Tavares ha sottolineato che ci vorrà tempo ma allo stesso modo ha detto che Alfa Romeo deve tornare ai suoi fasti abituali.
Per Tavares, Alfa Romeo insieme a DS e Lancia rappresenta uno dei marchi top del gruppo e proprio sui due marchi italiani Tavares conta molto, e nello stretto giro di 10 anni i risultati devono essere raggiunti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI